Wi-max Libero! Petizione Online

 

il WiMax è una tecnologia già presente in vari paesi d’europa che permette l’utilizzo di sfruttare un’ampia banda (fino a 70Mbps) per le comunicazioni di ogni genere (soprattutto internet e telefonia).
Il punto di forza di questa tecnologia è che una sola antenna emette un segnale in grado di coprire aree con un raggio di circa 50 km quadrati. L’ installazione WiMAX non richiede equipaggiamenti particolari. Un’antenna è più che sufficiente per unterritorio vastissimo e soprattutto ha la capacità di trasmettere attraverso territori parzialmente ostruiti (montagne, palazzi…)

Come abbiamo ripetuto molte volte in questo blog, negli altri paesi Europei il WiMax è già una raltà e tutta la popolazione può liberamente usufruire del servizio. Al contrario molte e vaste aree di questo Paese ancora stentano ad essere raggiunte dall’ Adsl.

Il 9 Maggio 2007 è stato deliberato dall’autorità per le comunicazioni l’assegnazione delle frequenze necessarie al WiMax che prima appartenevano al Ministero della Difesa.
Nel mese di giugno 2007, si terrà l’asta pubblica per l’assegnazione delle frequenze per il Wi-Max.

Bisogna fare attenzione però all’uso che ne viene fatto. Attualmente, nella delibera, si parla di uso commerciale delle frequenze ma in altri paesi una parte delle frequenze sono dedicate ad usi liberi da parte della cittadinanza e quindi non commerciali.

Una Petizione Online che ho firmato e che vi invito a firmare, chiede che le concessioni per il WiMax siano assegnate per almeno 1/3 a piccoli enti, locali e pubblici che ne garantiscano il LIBERO USO da parte dei singoli cittadini anche in forma associativa SENZA FINI di LUCRO.

Schema antenna wi-max

Confidando ovviamente in un esito positivo, vorrei fare una osservazione: forse non tutti sanno che il Comune di Roma fornisce un servizio di connessione Wireless gratuito attraverso degli HotSpot situati nei parchi pubblici e in altre zione di interesse. Il sevizio viene pubblicizzato in questo modo:

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

“Nei luoghi pubblici di Roma coperti dagli hot spot RomaWireless chiunque può accedere comodamente alla rete come se fosse nel proprio ufficio o nella propria casa. Così l’utente potrà scaricare e inviare posta elettronica, accedere alla intranet della propria azienda o semplicemente navigare in Internet con tutta la velocità della Larga Banda immerso nei magnifici scenari dei posti più belli e suggestivi della Capitale.”

Tutto bene SE NON FOSSE CHE nella pratica il servizio è fortemente limitato, ciò che non compare sui manifesti che pubblicizzano Roma Wireless è che nei fatti la procedura per connettersi è la seguente:
una volta raggiunto il punto di interesse coperto dal sevizio, (mettiamo ad esempio il centro di Villa Borghese), una volta acceso il portatile , una volta registrati gratuitamente e compilato il form in tutti i suoi campi, fornendo un numero di cellulare valido, una volta ultimata la registrazione e aver effettuato, tassativamente entro 15 secondi dal login, una chiamata, anch’essa gratuita, con il cellulare segnalato all’atto della registrazione; una volta ricevuto l’sms con il codice di autenticazione E una volta inserito il codice nell’ apposito campo per il login ALLORA -ammesso che tutto abbia funzionato correttamente- potrete finalmente navigare gratuitamente PER UN’ ORA.

per un’ ora?????

dopo tutto quello che ho fatto dovrei come minimo poter mettere le tende … e invece no. Un’ ora. Insomma, da oggi puoi COMODAMENTE trascinare il portatile a Villa Borghese, perdere una vita per effettuare tutta la procedura di registrazione, controllare la posta e poi tornare a casa.
A buon intenditor….

vedi anche
Blog di Beppe Grillo
i Phone
Roma Wireless

[tags] Wimax, telefonia, internet, gratuito, petizione, online, wi-max libero, portatile, roma wireless, wire less, parchi, antenna, firma, wifi, mobile, diritti[/tags]

Продвижение сайта преследует цели повышения его позиций в рейтинге выдачи популярных поисковых систем и привлечения максимально возможного количество целевых посетителей topodin, другое&#8230, Как видно, общее у них одно &#8212, связь между субъектами, зачастую связанная с совместным ведением одного дела и (или) взаимным влиянием

2 pensieri su “Wi-max Libero! Petizione Online”

  1. La tua domanda non è molto chiara, comunque se parli delle ” blog reactions” che hai visto sul sito di Beppe Grillo, Credo sia un widget di Thechnorati che prende in automatico gli articoli dei blog sullo stesso argomento. Che ovviamente linkano all’ articolo in questone.

    Tutto chiaro?

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *