Una maschera per le emoticon

 

Gli strumenti e le tecnologie che ci consentono di comunicare in tempo reale con persone di tutto il mondo sono sempre più numerosi, veloci ed efficenti. Se questo da un lato ha accorciato le distanze tra gli individui, dall’altro ha permesso a persone particolarmente timide ed impacciate di fare sempre più spesso a meno delle relazioni umane, e di coltivare così la propria incapacità sociale limitandosi a comunicare attraverso delle macchine.
Insomma, per dirla in breve, sono sempre di più le persone che si sentono a loro agio soltanto su internet e non riescono a farsi molti amici nella vita reale. E’ da questa idea che prende vita il progetto Mask of Emotion, sviluppato dal Dipartimento per il Digital Media Design dell’Università Hongik, in Corea, una nazione tanto “collegata” che il governo ha ritenuto necessario creare addirittura dei centri di riabilitazione per minori per curare la dipendenza da internet.
La maschera, che potete osservare nella foto in basso, non ha un’espressione di default, ma è in grado di animarsi in alcune situazioni: dei led blu disegneranno sulla sua superficie l’emoticon più appropriata. Se, ad esempio, stringerete la mano a qualcuno, la maschera sorriderà automaticamente.
Non parlando il coreano non sono sicura di quali dispositivi animino i led sulla Mask of Emotion, ma a quanto pare l’oggetto è stato pensato (non senza un tocco di ironia, immagino) per consentire alle persone che la indossano di nascondere le loro vere emozioni, mostrandone invece di più appropriate sulla loro maschera. [via MAKE]

008-inter_mask.jpg

Таблица разделена на четыре сектора: «Внутреннее» SEO — факторы, которые автор материала может контролировать непосредственно, Студия Topodin, Как правильно выбрать межкомнатные двери

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *