Una mappa interattiva dei gatti di biblioteca

 

L’espressione “topo da biblioteca” ci porterebbe a pensare che le biblioteche non siano un luogo particolarmente frequentato dai gatti, ma la realtà dei fatti è ben altra cosa: le librerie pubbliche e private che hanno adottato un gatto come mascotte sono tanto numerose che esiste persino una mappa interattiva che cataloga i felini in questione.

ksh-libb

Il sito viene aggiornato costantemente, e secondo le sue stime al momento esistono almeno 808 gatti di biblioteca, di cui tre in Italia (Piedone, Gatto Berio e Micia). La mappa cataloga inoltre tutti i gatti bibliofili del passato, raccogliendo addirittura testimonianze di felini vissuti all’inizio del secolo scorso. Non è tutto: nel conteggio del sito vengono incluse anche le statue di gatti, i gatti impagliati, i gatti fantasma ed i gatti virtuali (calcolati tutti come “residenti permanenti”).
Alcune delle schede raccolgono semplicemente le foto del felino in questione, altre includono anche commenti, brevi biografie e persino articoli di giornale: insomma, la mappa dei gatti di biblioteca è il più accurata possibile, ed in costante aggiornamento. Una vera delizia per tutti gli amanti degli animali con una passione per la letteratura. [via Neatorama]

eu-starsky1

topodin, Всё, что вы видите на сайтах: картинки, статьи интересные и кажущиеся ненужными &mdash, всё это контент &mdash, содержимое сайтов, определяющее их &laquo,лицо&raquo,

Un pensiero su “Una mappa interattiva dei gatti di biblioteca”

  1. Pingback: diggita.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *