Telefonate dall’oltretomba

 

Sembra la trama di un film sul paranormale, ma la storia di Chuck Peck è vera, e le autorità non sono ancora state in grado di fornire una spiegazione sensata all’accaduto.
Mr. Peck era a bordo del treno Metrolink protagonista del drammatico incidente ferroviario di Los Angeles di qualche giorno fa. Il signor Peck è da contarsi tra le vittime che non sono sopravvissute all’impatto.
A quanto pare, però, i familiari dell’uomo hanno ricevuto 35 telefonate provenienti dal suo telefono cellulare nel corso della lunga notte durante la quale i soccorsi cercavano sopravvissuti tra le lamiere.
La fidanzata di Peck, la sua matrigna, suo figlio, suo fratello e sua sorella hanno risposto a diverse chiamate provenienti dal suo cellulare; telefonate che hanno incoraggiato i soccorritori a continuare le ricerche, nella speranza di trovare vivo l’uomo. Pur essendo le telefonate mute, i familiari di Mr. Peck hanno continuato a gridargli messaggi di incoraggiamento attraverso il cellulare.
Lo shock è arrivato, però, solo dopo che i soccorritori hanno trovato il cadavere di Chuck Peck ed hanno stabilito che l’uomo era evidentemente morto sul colpo e non avrebbe mai potuto fare quelle telefonate.
La storia del telefonino fantasma sta già facendo il giro della rete, ed i familiari del signor Peck non riescono ancora a trovare una spiegazione razionale a quanto è accaduto, interpretando le chiamate invece come una sorta di messaggio di speranza inviato loro dal caro scomparso. Intanto questa vicenda promette di trasformarsi in una ghost story di tutto rispetto da raccontare al prossimo Halloween. [via Gizmodo]

train-crash_01.jpg

Предоставлять им информацию, topodin.com/: Все о создании сайтов, блогов, форумов, интернет-магазинов, их продвижении в поисковых системах и заработке на сайте Яндекс Директ &mdash, самостоятельная настройка кампании, снижение цены за клик и повышение отдачи от рекламы в Yandex

6 pensieri su “Telefonate dall’oltretomba”

  1. Sarà mica che il tasto della chiamata veloce si era incastrato e tutte le volte che gli chiudevano la chiamata il telefono richiamava?… no, sicuramente è il fantasma!

     
  2. Questa spiegazione è decisamente più noiosa di quella del cellulare fantasma, quindi non verrà presa in considerazione. 🙂
    D’altro canto le telefonate sono partite verso cinque diversi numeri, che sono solo quelli delle persone più vicine a Mr. Peck, quindi la coincidenza è quantomeno curiosa. Si sono incastrati tutti i tasti uno dopo l’altro, a rotazione e più di una volta?
    Inoltre se i suoi familiari provavano a richiamare rispondeva la segreteria vocale, come se il telefono fosse spento.
    Insomma lasciaci questa storia per Halloween! 😛

     
  3. Non è lievemente inappropriato? 🙂 E poi come faceva a sapere esattamente quali erano le persone più vicine al defunto?
    Ovviamente esiste una spiegazione razionalre, ma bisogna ammettere che l’intera faccenda sembra lo spunto ideale per un film horror.

     
  4. Nessuno ha pensato che le persone più care del defunto siano anche quelle presenti nella lista delle chiamate recenti??
    Il telefono potrebbe essere capitato nelle mani di un altro moribondo vicino che ha ben pensato di utilizzarlo per chiamare soccorsi fin quando ha potuto, per poi stramazzare sotto le macerie anche lui.
    no?

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *