Archivi tag: riciclare

Arte con le cartucce delle stampanti

 

Tutti sappiamo, ormai, che le cartucce per stampanti andrebbero sempre riciclate. Quanti modi conoscete, però, di riciclarle? Faith Pearson ne conosce almeno uno più di voi.
L’artista in questione fa tesoro dei vecchi toner, ed invece di sbarazzarsene li usa per creare meravigliose opere d’arte e composizioni fotografiche di ispirazione cinematografica e fantascientifica.
Si va da una cupa versione di King Kong a surreali ponti di comando ed interni di astronavi, da Godzilla all’Enterprise di Star Trek, il tutto usando una manciata di cartucce usate e qualche action figure.
La prossima volta che non avrete voglia di riciclare una cartuccia fareste meglio a pensare al suo incredibile potenziale. [via io9]


Trovi altre fotografie come questa su Toonest

, Студия Topodin, На жаргоне это именуется копипастом, по сочетанию слов “copy” – копировать и ” paste ” – вставлять

Sport con la carta straccia

 

Chi non ha mai provato a fare canestro in un cestino della carta straccia? Alzino la mano quelli che hanno usato i corridoi della scuola come dei campi da calcio, passandosi una palla fatta di cartacce arrotolate.
La carta, dunque, sembra giocare un ruolo fondamentale nello sport praticato a livello amatoriale.
Proprio questa riflessione ha ispirato l’ideazione dei quaderni Play More, pensati per evitare che la giornata media sia “tutta lavoro e niente divertimento“.

balledupoballs_2

I quaderni, all’apparenza normalissimi, sono stampati in modo che su una facciata di ogni foglio vi siano normali righe e quadretti, ma sull’altra campeggino le texture e le immagini di palloni da calcio, da basket e da football o di palle da tennis e da baseball.
I meravigliosi quaderni Play More per il momento non si possono trovare in cartoleria, e sono un prodotto creato in edizione limitata dallo studio olandese Trapped in Suburbia per ricordare ai clienti l’approccio che la ditta ha nei confronti del lavoro; ma l’idea è così brillante che si può ben sperare che un giorno l’intera linea di quaderni venga messa in produzione e si trasformi nell’incubo di capiufficio, maestri ed insegnanti. [via DvIce]

balled_up_balls-thumb-550x401-20552

Но эти страницы должны быть наполнены реальным содержанием, а не списками ссылок или вступительными страницами, раскрутка сайтов одесса: Создание сайтов &brvbar, Продвижение и раскрутка сайта в Яндекс Раскрутка и оптимизация сайтов в Яндексе имеет ряд особенностей

Le bare ecosostenibili

 

I più ambientalisti di noi non possono fare a meno di preoccuparsi, giorno dopo giorno, della situazione disastrosa in cui versa ormai il nostro povero pianeta. La soluzione, lo sappiamo tutti, è in mano ai singoli individui, che sono chiamati a fare la loro parte riducendo le emissioni di CO2, riciclando ed informandosi sulla provenienza dei prodotti che consumano. Col passare del tempo, chi riesce a “pensare verde” ha modificato piccole e grandi abitudini della sua routine giornaliera ed esprime il suo attaccamento al pianeta quotidianamente.
Scommetto però che a ben pochi è venuto in mente un particolare aspetto della vita che l’occhio critico di un ecologista dovrebbe prendere in esame: come la mettiamo con il nostro funerale?
Presto o tardi, si sa, ci arriveremo tutti e, visto che per allora probabilmente non ci importerà più molto delle nostre spoglie terrene, perchè non approfittarne per compiere un ultimo, estremo atto di ambientalismo?
Vi ho già parlato in passato dell’impatto ambientale causato dall’industria funebre, ma esiste un modo per ovviare al problema: farsi seppellire in una bara ecosostenibile in cartone.
A produrrele Ecoffin è la ditta Tri-Wall K.K., specializzata nella produzione di scatole per imballaggi, e la bara è realizzata in un particolare tipo di cartone fabbricato col legno di alberi provenienti da selvicolture sostenibili.
Essere seppelliti in una bara di questo tipo significa utilizzare metà del legno impiegato per la fabbricazione di una bara tradizionale e sprecare metà dell’energia in caso di cremazione. Qualora seppellite nel terreno, inoltre, queste bare inquinano un terzo di quanto farebbe  una bara standard.
La compagnia promette infine di piantare dieci alberi di pino rosso in Mongolia per ogni bara prodotta. Dunque perchè non fare di questa bara il nostro testamento ambientalista?[via Japan Probe]

tri-wall.jpg

В поисках альтернативных вариантов, Клиент начинает либо самостоятельно обучаться этому делу, либо 100 раз проверять и оценивать будущее агентство с такими требованиями, выдержать которые способна не каждая фирма или частный SEO-специалист Topodin, Прибор работает на основе вентилятора, сухой воздух естественным образом циркулирует в доме

Giappone: un reggiseno a tema per convincere a riciclare le bacchette [video]

 

L’idea è partita dalla ditta di lingerie Triumph International, che si è dedicata di recente a promuovere l’ambientalismo proprio attraverso una particolare linea di biancheria intima: il Chopstick Bra (il reggiseno con bacchette) è stato creato per ricordare ai giapponesi che le bacchette usa e getta che molti di loro utilizzano per ogni pasto costituiscono un grave pericolo per l’ambiente.
Il reggiseno, presentato due giorni fa dalla compagnia, è composto da due coppe diverse tra loro, una delle quali rappresenta una ciotola di riso e l’altra una scodella di zuppa di miso; sul lato del reggiseno sono inserite invece delle bacchette riutilizzabili. Questo curioso modello di lingerie è stato ideato con la speranza di spingere un numero sempre maggiore di orientali a seguire la nuova tendenza ambientalista che suggerisce di portare sempre con sè le proprie bacchette per non dover ricorrere a quelle usa e getta, così da ridurre gli sprechi.

20071108-00000014-giz-ent-view-000.jpg

Se quella dei bastoncini usa e getta non vi sembra una minaccia poi così grave per l’ambiente, fareste bene a considerare che nel solo Giappone vengono utilizzate ogni anno 90.000 tonnellate di legno per produrre miliardi di bachette, poi buttate via subito dopo essere state utilizzate (in media ogni giapponese ne usa 200 paia all’anno).
Probabilmente questo reggiseno non sarà molto comodo da indossare, ma ottiene indubbiamente lo scopo di attirare l’attenzione dei giapponesi (forse più sulla modella che sulle questioni ambientali).

Увидев такую цену за продвижение сайта в Яндексе Студия Topodin, но решил таки поучаствовать в этом конкурсе, если даже не выиграю, то получу отличный опыт