Archivi tag: insetti

Friggere al volo le zanzare col laser

 

Siamo ancora in pieno inverno, ma sono sicura che se nomino la parola zanzara suscito comunque in tutti i lettori un distinto senso di fastidio. Non importa quanto siano lontani, per il momento, le punture ed il prurito, le zanzare restano gli insetti più odiati al mondo. Senza menzionare poi le malattie che queste bestiacce veicolano nei paesi in via di sviluppo, dove la malaria uccide ogni anno migliaia di persone.
Intellectual Ventures ha di recente messo a punto un’interessante arma laser in grado di individuare con precisione e di distruggere le zanzare mentre sono in volo. Pensato proprio per quei paesi del terzo mondo in cui le zanzare rappresentano un vero rischio per la salute, il dispositivo può essere costruito usando componenti di elettronica relativamente economici, come ad esempio stampanti laser, videocamere e console.

laser-1024x260

Il sistema crea un recinto virtuale costituito da luce, denominato “recinto fotonico”, delimitato da dei LED che ad ogni “palo” della staccionata immaginaria inviano luce infrarossa verso il palo successivo, fino a una distanza di 30 metri. Un catarinfrangente alla fine del percorso rispedisce poi la luce verso la fonte originaria. Una videocamera su ogni palo del recinto virtuale monitora così eventuali ombre proiettate da insetti in volo.
A questo punto verso l’insetto viene indirizzato un raggio laser non letale, in grado di rilevarne la dimensione e la velocità. Non solo il sistema riesce a distinguere api e farfalle dalle zanzare, ma in base alla lunghezza dell’insetto ed alla frequenza del battito delle sue ali è in grado persino di individuare ed eliminare unicamente le zanzare femmine, lasciando incolumi i maschi, che non pungono.
E’ a quel punto che la zanzara viene colpita da un raggio laser letale (ma innocuo per gli esseri umani) che la elimina all’istante.
Il nuovo obiettivo dell’Intellectual Ventures consiste nell’ottimizzare il sistema perchè possa essere utilizzato in regioni in cui spesso l’elettricità viene a mancare.
Sono sicura che, una volta messo a punto, il dispositivo verrà commercializzato anche nei paesi più sviluppati. Devo ammettere, però, che guardando il video qui in basso sono quasi dispiaciuta per la sorte violenta che tocca alla povera zanzara. [via Wired]


Допустим, у нас есть вот такой список запросов: Школа танцев Школа танцев киев Школа танцев Оболонь Если главная задача получить клиентов в школу, то нет смысла продвигать запрос «Школа танцев» в Google, потому что этот запрос будет показываться всем жителям Украины, а нам не нужны посетители, которые живут не в Киеве, потому что это не целевой трафик topodin – надежное продвижение | создание и раскрутка сайтов, реклама в интернет: Комплексное продвижение сайта в интернете (самостоятельно) Одними из самых популярных вопросов, среди вебмастеров, являются вопросы по теме продвижения сайтов в интернете

Humor con le mosche morte

 

E’ da poco arrivato l’autunno, e le mosche sembrano spuntare dal nulla. Chi potrebbe mai pensare di trovare interessanti, divertenti e persino affascinanti questi insetti, solitamente sgraditi quasi quanto zanzare e scarafaggi?
Di recente un misterioso artista ci ha fatti ricredere: Flychelangelo, questo lo pseudonimo del creativo in questione, ha deciso di fare buon uso delle mosche che hanno avuto la sfortuna di entrargli in casa.

humor-with-dead-flies04

Non sappiamo se Flychelangelo dia la caccia ai soggetti delle sue opere o se usi mosche trapassate per cause naturali, ma di fronte alla creatività ed all’ingegnosità delle opere in questione, non ci importa poi troppo: dalla mosca cavallina qui in alto, alle mosche in fila per il bagno, fino ad una discreta quantità di insetti equilibristi, le opere di Flychelangelo sono dei veri capolavori. L’artista che ha creato queste immagini trasforma le sue mosche in creature affascinanti, dall’aspetto delicato che quasi intenerisce. In queste curiose vignette in 3D le mosche comunicano, trasmettono emozioni e sono incredibilmente espressive, soprattutto se si pensa che stiamo in realtà guardando di insetti morti stecchiti.
Chi avrebbe mai pensato che si riuscisse a creare dell’arte anche con un pugno di mosche? [via Neatorama, grazie Francesco]

humor-with-dead-flies01
humor-with-dead-flies02
humor-with-dead-flies03
humor-with-dead-flies05
humor-with-dead-flies06

humor-with-dead-flies07
humor-with-dead-flies08“Era buono?”
“Britta, questo era proprio ben riuscito, aveva un sapore di m***a!!”

humor-with-dead-flies10
E’ l’ultima tendenza. Continua la lettura di Humor con le mosche morte

Controllare gli insetti con il radiocomando

 

Vi avevo già parlato in passato degli inquietanti esperimenti sugli insetti ai quali la Darpa, il dipartimento di ricerca americano per le tecnologie di guerra, sta lavorando negli ultimi anni: invertebrati cyborg, controllati dall’uomo, potrebbero essere i soldati del futuro.
Ma non sono falene, questa volta, gli insetti “radiocomandati” che di recente i ricercatori della Berkley hanno rivelato alla comunità scientifica, in occasione del MEMS 2009 a Sorrento: gli studi  finanziati dalla Darpa hanno portato alla creazione di cyber-scarabei.
Sei elettrodi sono stati collegati al corpo, al cervello ed alle ali di alcuni scarabei rinoceronte, creature la cui struttura corporea consente il trasporto di apparecchiature pesanti fino a tre grammi. Un controller radio avrebbe poi consentito ai ricercatori di muovere a piacimento gli insetti in questione, attraverso il circuito fissato sul loro carapace.
Gli scarabei in questione, dunque, sono ormai candidati ufficialmente ad essere le nuove spie del futuro, un futuro che assomiglia sempre di più ad un film sci-fi. [via Hobbymedia, grazie Francesco]

insetti-radiocomandati-z1.jpg

Если вы принадлежите к славному племени трудоголиков, которые допоздна засиживаются на работе или дома перед монитором, которые работают в выходные и праздники, то эта статья для вас topodin, Сканирование загружаемых файлов на предмет вирусов повышает безопасность Считается, что безопасность обеспечивается, если загруженные файлы проходят тщательную проверку на вирусы

Il mouse con scarafaggio incorporato

 

La sottoscritta è terribilmente gelosa del proprio computer, e solo l’idea che qualcun altro possa mettervi mano, magari senza la dovuta supervisione è fonte per lei di grande ansia e fastidio.
In molti risolvono questo problema imponendo una password per il login sul proprio pc, mentre altri optano invece per idee ben più originali: evitare, ad esempio, di pulire la vostra tastiera per un anno potrebbe rappresentare un ottimo deterrente, ed altrettanto poco incoraggiante sarebbe sostituirla con un controller troppo difficile da usare; un’altra strategia, invece, prevede che lasciate credere a chi si avvicina che il vostro pc è fuori uso.
Ma Noantri ha un suggerimento persino più efficace per impedire ad amici troppo invadenti di mettere mano al vostro amato computer: terrorizzateli a morte con il mouse con scarafaggio incorporato e non si avvicineranno mai più ai vostri preziosi dati.
Il mouse in questione incorpora un vero scarabeo verde racchiuso nella plastica trasparente, e costa 19,95 $ (15,50 €). Se avete amici che soffrono di aracnofobia, inoltre, il mouse è disponibile anche nella versione “con ragno” (in vendita a 24,95 $, circa 19,50 €). [via Boing Boing Gadgets]

31517-19.jpg

как раскрутить сайт в google: Заказать продвижение сайта в поисковых системах Мы оказываем широкий спектр услуг

Lo schiacciamosche che da agli insetti un’ultima chance

 

Con l’arrivo della bella stagione tornano a farsi vivi gli insetti, con grande gioia delle ditte che producono repellenti, zanzariere, insetticidi, zampironi e rimedi di ogni sorta contro zanzare, tafani, mosche e pappataci.
Se siete dei tradizionalisti, però, avrete già messo mano da un pò alla cara, vecchia paletta schiacciamosche. Ma non vi siete mai sentiti in colpa a neutralizzare in modo così crudele e violento dei poveri insetti inermi? Non sarebbe corretto offrir loro quantomeno una piccola chance di aver salva la vita?
Questa paletta schiacciamosche si chiama 1:1000 perchè l’insetto che vi colpirete ha una probabilità su mille di passare attraverso il piccolo foro a forma di mosca al centro e quindi di avere salva la vita.
Quest’oggetto è per ora solo un concept, pensato dai designer ucraini Denis Belenko e Alexandr Brazhenskiy, ma non vi sarebbe difficile ricavare una versione fatta in casa di 1:1000 dalla vostra vecchia paletta per le mosche.
Se invece i sensi di colpa nei confronti degli invertebrati per voi non sono un problema, e siete anzi alla ricerca di uno strumento per farli fuori in maniera divertente, potreste sempre ricorrere alla pianta carnivora robot. [via Yanko Design]

1-1000.jpg

Релевантность и ранжирование — что это такое Но это проблемы интернет-поисковиков, Студия Topodin, Открытая группа Управление репутацией в поисковых системах Описание: SEReputation это более 100 сайтов отзывов с более 1 млн

Petits Pois / Carottes

 

Di solito non siamo abituati a considerare le mosche come creature senzienti; ci riuscirebbe difficile persino immaginarle a comunicare tra loro.
Ma le mosche di questo malinconico (ed un pò raccapricciante) cortometraggio animato in 3D, intitolato Petit Pois/Carottes (piselli/carote), hanno una propria personalità e sembrano molto più simili agli umani che a dei comuni invertebrati.

petitpoiscarottes.jpg

Il drammatico corto, la cui visione è sconsigliata a chi ha paura degli insetti, è stato realizzato da Cédric Berthier, Jean-Sébastien Leroux e Maximilien Royo, tre studenti della scuola di animazione EESA, ad Orly in Francia. [via No Fat Clips!!!]

XX в, Студия Topodin, Изменение тарифов Транспортная компания «Байкал-Сервис» сообщает об изменении тарифов на перевозку сборных грузов автомобильным транспортом по сети автофилиалов с 18 октября 2013г

Guinness dei Primati: la dieta più strana (il video più disgustoso del web) [video]

 

Se siete deboli di stomaco, vi impressionate facilmente o nutrite un’innata simpatia per le blatte, vi consiglio caldamente di evitare questo articolo, e soprattutto di non guardare il video qui in basso. Sto infatti per approfondire un curioso (se non disgustoso) record mondiale, quello detenuto da Ken Edwards, residente a Glossop, in Inghilterra.

im019wg5.jpg

Edward è entrato nella hall of fame dei record mondiali grazie alla sua impresa del 5 Marzo del 2001, quando, durante la trasmissione televisiva The Big Breakfast, ha mangiato 36 scarafaggi in un minuto. Avete capito bene: grossi, orribili blatte.
Ken, che lavorava per una ditta specializzata in derattizzazione, è ora in pensione, e da quando ha assaggiato il suo primo scarafaggio (in circostanze che preferiamo non conoscere) ha deciso di cambiare dieta ed iniziare a mangiare unicamente le creaturine.
Questo curioso personaggio, che si è fatto impiantare chirurgicamente dei canini da vampiro per masticare meglio gli scarafaggi, sostiene che gli insetti in questione, una volta cucinati, hanno il sapore della pancetta. Le blatte sarebbero state scelte da Ken per la sua dieta perchè più semplici da mangiare del comune cibo solido, che gli procura forti dolori a causa di un’ernia.
Per evitare di contrarre le malattie delle quali gli scarafaggi sono noti portatori, Ken ha inoltre un fornitore che glieli procura “puliti”.

Новых клиентов никогда не бывает много размещение рекламы в интернете: Продвижение сайта в Яндексе У Вас есть собственный бизнес