Sposa nostra figlia! Dating online organizzato dai genitori

 

Se sei stanco di andare ad appuntamenti, perchè non SPOSI NOSTRA FIGLIA?
E’ con questo slogan che si presenta uno sito che ha raccolto 20 milioni di visite nelle ultime due settimane: Marry Our Daughter. Se avete già cliccato sul link avrete sicuramente scoperto che il sito è al momento offline, e questo a causa della mole di visite, troppo grande da gestire.
Ma non precipitiamo le cose, e non gridiamo troppo presto allo scandalo come molti hanno già fatto; vi farà infatti piacere sapere che non è mai esistita davvero una risorsa web di questo genere, e che Marry Our Daughter è in realtà uno scherzo ben congegnato.
Uno scherzo che però ha scatenato l’attenzione e l’ira delle masse, a giudicare dal conto dei visitatori che hanno fatto un giro sul sito da quando esiste. Ma cosa avreste visto anche voi se lo aveste visitato qualche giorno fa? Pacati e precisi annunci di presunti genitori che offrivano figlie giovanissime in cambio di una (spesso consistente) dote. Gli annunci avevano tutti toni molto simili:
Cheyenne B, 16 anni: siamo una famiglia cristiana e la nostra Cheyenne ha avuto problemi a gestire i suoi desideri meno religiosi, ma siamo sicuri che in fondo sia una brava cristiana. Ha bisogno di un marito con FORTI principi religiosi che le offra una casa in cui vivere circondata dai valori cristiani e la aiuti a vivere una vita pia. 6.000 $.
Kira A, 14 anni: a Kira piace vivere all’aria aperta, preferibilmente vicino ad una spiaggia o nel deserto, piuttosto che in un bosco. Le piacerebbe vivere lontano da tutto. E’ vivace, divertente e piena di vita, ed anche se ha ben poca esperienza con l’altro sesso abbiamo fatto in modo che sappia tutto quello che occorre per essere una brava moglie ed una brava madre. 27.995 $

marry_our_daughter.png

Il creatore del sito è in realtà uno scrittore di fantascienza con una certa esperienza nel mondo delle burle, tale John Ordover che ha diretto il dating online sotto il falso nome di Roger Mandervan, presenziando addirittura ad alcune trasmissioni radiofoniche e recitando alla perfezione la sua parte. Ma il signor Ordover ha ben presto dovuto spiegare alle folle armate di forconi che il sito era, come molti avevano già intuito, una bufala progettata in realtà per sensibilizzare gli utenti sulla precarietà di alcune leggi matrimoniali americane. Negli Stati Uniti, infatti, nonostante avere rapporti sessuali con minorenni sia considerato illegale, il matrimonio viene consentito dai 12 anni in su, previo consenso dei genitori. A dirla in parole povere in quasi tutti gli stati d’America i genitori possono sposare i loro figli con chiunque più gli aggradi.
“La gente si è infuriata così in fretta che nessuno si è fermato a chiedersi se il sito fosse vero”, ha dichiarato John Ordover, che ha ricevuto dall’apertura di marryourdaughter.com circa 1000 e-mail di lamentele ogni giorno.
A quanto pare il sito è offline unicamente perchè non riesce a reggere l’enorme mole di traffico quotidiana, e la cache conservata da Google è ancora visibile. Questo lascia sperare che marryourdaughter.com torni online presto ed attiri ancora un numero indefinito di boccaloni prima di essere definitivamente chiuso.

marryourdaughter_533.jpg

[tags]matrimonio online, marryourdaughter, sposa nostra figlia, marry our daughter, scherzo, bufala, prank, oath, matrimonio, wedding, teen brides, spose adolescenti, spose teenager, sposarsi, dating, dating online[/tags]

topodin, Но контор по продвижению сайтов сейчас превеликое множество

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *