Riciclare le bambole gonfiabili

 

Negli ultimi anni la situazione critica del pianeta ha sollevato numerose preoccupazioni, ed anche i meno ambientalisti stanno prendendo familiarità con i concetti di risparmio energetico e riciclaggio. Ma quando si tratta di separare la plastica dalla carta e dal vetro, non è solamente delle bottiglie che dobbiamo preoccuparci: quando ci sbarazziamo di confezioni, vecchi giocattoli, mobilia o utensili da cucina, è importante andare alla ricerca di parti di plastica che possano essere gettate separatamente.
E per quanto riguarda le bambole gonfiabili? Se avete deciso di sbarazzarvi della buon vecchia Lola per passare ad un modello più all’avanguardia, ricordatevi che è importante includere anche lei nella raccolta differenziata.

1ghagh5.jpg

Oppure potreste rubare l’idea a Mama Anders, che ha deciso di trasformare questi oggetti di piacere in capi di abbigliamento. L’ideale per attirare l’attenzione, queste felpe colorate usano la testa di una bambola gonfiabile come cappuccio, ed esibiscono sulla parte posteriore la piccola valvola usata per gonfiarla.
Una volta indossata una felpa del genere, nessuno si azzarderà più a sostenere che non siete ambientalisti. [via Fashionably Geek]

model_02-small.jpg

Отправить свою хорошую работу в базу знаний просто, Студия Topodin, Источники трафика Источники трафика могут быть самыми различными: поисковики, контекстная реклама, социальные сети, твиттер, доски объявлений, статьи в блогах, комментарии, форумы, кросспостинг, трансляция RSS ленты, закладочный трафик, баннерная реклама, реклама в печатной прессе и другие

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *