Quando la perplessità si fa cane

 

A volte, come si suol dire, sembra che ad un certo cane manchi solo il dono della parola. Ma per interagire con noi un cane non dovrebbe solo saper esprimersi articolando i suoni: il primo passo nei tentativi di comunicazione tra l’uomo e l’animale consiste soprattutto nella capacità di quest’ultimo di capire e decifrare quanto noi gli stiamo dicendo.
Nella maggior parte dei casi un cane si aiuta interpretando il nostro tono di voce; ma non sempre è chiaro cosa stia proponendo a Fido la voce invitante del suo padrone. Mai come in questo caso, la perplessità canina è stata espressa con tanta chiarezza: date un’occhiata alla curiosa e divertente reazione di questi quattro esemplari di carlino di fronte alle proposte che vengono loro fatte. [via Neatorama]

Мы проведем внутреннюю оптимизацию и базовый юзабилити-аудит (стоимость от 150$, при заказе SEO – бесплатно), что позволит увеличить количество посетителей, которые  пришли на сайт и совершили заказ topodin,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *