Pixel-it: il post-it a 8 bit

 

Il feticismo per il pixel è da tempo entrato a far parte della cultura popolare: chiunque di noi sia cresciuto a pane e videogiochi ed abbia familiarità con il concetto di 16 bit non può fare a meno di restare ammaliato di fronte alla nuova estetica del “pixelato”.

pixelit_2-1.jpg

E’ per questo motivo che non ho resistito alla tentazione di parlarvi di Pixel-it, il post-it “a pixel”: questo poster è creato in modo che i messaggi e le annotazioni che vi si lasciano sopra siano componibili proprio “illuminando” i pixel di carta che lo compongono; il che non solo lo rende riutilizzabile all’infinito, gli dona anche un certo fascino retro che gli appassionati di informatica non possono fare a meno di apprezzare.
L’idea è di Jessica Nebel, artista e designer tedesca di grande inventiva, e per il momento Pixel-it non è ancora, ahimè, in produzione. Non ci resta che confidare nella lungimiranza dell’industria della cancelleria.

pixelit-2.jpg

Зачем писать тексты «научно»? Этот вопрос задают в явном виде не часто, но в глазах он читается сплошь и рядом, а уж в работах непонимание ответа на него читается почти всегда, Студия Topodin,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *