L’uomo che tatuava i maiali [video]

 

I maiali sono degli animali simpatici, tendenzialmente inoffensivi, spesso affettuosi e molto rosa. E’ per questo che dovrò dirmi mortalmente offesa dal percorso artistico che Wim Delvoye, artista concettuale belga, sta portando avanti dagli anni 90; un percorso artistico che non rispetta la dignità nè i diritti dei porcelli.
Il signor Delvoye, infatti, tatua i maiali. Non sto parlando di quel genere di tatuaggi che si praticano su animali domestici e bestiame per fini puramente pratici, mi riferisco invece a body art nel senso stretto del termine. Quelli che l’artista imprime sulla cute dei teneri mammiferi rosa in questione, infatti, sono tatuaggi veri: dragoni, motivi floreali, immagini sacre, icone pop ed addirittura il popolarissimo motivo che siamo abituati a vedere sulle borse in pelle di Louis Vuitton.

tp01.jpg

Wim Delvoye ha dato i natali ad un progetto che ha sede alla sua Art Farm in Cina, paese dove i diritti degli animali sono tenuti in ben scarsa considerazione, che consiste nel tatuare giovani maiali sedati. Ecco come l’artista spiega la sua opera: “Ho inziato tatuando le pelli di maiale, che andavo a prendere nei macelli, nel 1994. E’ stato solo nel 1997 che ho iniziato a lavorare su maiali vivi sotto sedativi. Tatuo i maiali perchè crescono in fretta e sono molto meglio da tatuare dei pesci. Li tatuo quando sono molto giovani e mi piace osservare come l’immagine si allarga e si distorce col tempo. Sostanzialmente, investiamo in piccoli tatuaggi e coltiviamo grandi quadri”.

af01.jpg

Devo ammettere che i maiali che Delvoye tatua probabilmente avrebbero fatto una fine ben peggiore se l’artista non li avesse portati via dagli allevamenti in cui sono stati cresciuti, mentre per i loro fratelli e le loro sorelle il destino ha messo in serbo solo pancetta. In un certo senso Delvoye può essere considerato lo Schindler dei maiali, come afferma con un tocco di ironia l’intervistatore nel video che potete vedere in basso. Ahimè però, raggiunta una certa età, i maiali vengono comunque uccisi e la loro pelle viene venduta (mi chiedo a chi) come “opera d’arte”. Il tutto con mio enorme disappunto.

Настраиваете сайт, ставите различные модули, правите шаблон, наполняете сайт первым контентом, а посетителей как кот наплакал Студия Topodin, Контекстная реклама &ndash, рекламное сообщение, размещаемое на страницах результатов поиска поисковых систем, или же тематических порталов, в соответствии с запросом или текстом на сайте, заданным пользователем

13 pensieri su “L’uomo che tatuava i maiali [video]”

  1. Gli dice meglio a loro che a quelli da macello no? Ammesso che poi non macellino anche questi, però il discorso che fa l’artista non mi sembra così assurdo.

     
  2. in effetti il fatto che poi ne venga venduta la pelle è un po’ macabro, e forse la cosa più scorretta. tuttavia se questi animali anno vissuto e sono morti senza soffrire allora non mi sento di condannare questa pratica più di altre atrocità molto più diffuse

     
  3. ecco l’intelligenza di certe persone………………. senza parole veramente!!!!!!!!! ma la gente,mi chiedo non ha altro di meglio da fare? no scusate ma proprio non condivido per nulla.

     
  4. che vergogna ma non cè nessuno che rompe il culo a questi brutti stronzi, dipinti e poi uccisi e la loro pelle viene venduta, nessun diritto per queste bellissime creature… il mondo fa schifo

     
  5. perchè non si tatua la sua pellaccia di stronzo!!!!! e poi magari si butta da un ponte e la vende???? ma vaffanculo cretino…..e poi perchè non stà in belgio il cretino???? ma vai a quel paese….in cina…..posto di imbecilli come te…..cretino…

     
  6. innanzitutto il maiale non sente assolutamente nulla perchè la sua pelle è di circa 6 mm 10 volte piu spessa di quella dell’uomo,e poi se avete visto bene il video sono trattati piu che bene,e tenuti puliti visto che altrimenti i tatuaggi si rovinerebbero,percio non rompete i coglioni animalisti inutili…

     
  7. ma sei un maledetto bastardo immbecile.ma x che su animali testa di cazzo fai su tuo madere di merda.sei un pezzo di merda.se hai coraggio vieni da me che io lo so dove devo tatuarti merdoso.

     
  8. costui dovrebbe essere impiccato sulla pubblica piazza. non esistono insulti che rendano l’idea di quanto ribrezzo mi faccia quest’essere immondo e di quanta tenerezza io provi per questi poveri maiali. VEGAN POWER!

     
  9. sinceramente c’è di peggio a sto mondo di chi tatua porcelli…

    chissà che pena sarebbe per voi venire a sapere che in spagna si mangiano i porcellini da latte arrosto… ooops

    spero solo che per fare certe affermazioni disgustate e moraliste siate persone con una sincera filosofia animalista
    e non le solite false ipocrite
    ciao baci

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *