Lo Studio Ghibli ed Hayao Miyazaki annunciano Ponyo On A Cliff

 

Quanto per ora ci è dato vedere del prossimo film del regista Hayao Miyazaki sono i pochi fotogrammi di anticipazione che vi mostriamo.
Miyazaki, regista di punta dello Studio Ghibli, è famoso in Italia già da tempo per opere come Nausicaa, Totoro, La Principessa Mononoke, La Città Incantata ed Il Castello Errante di Howl, e dopo diversi anni di silenzio annuncia ora il suo nuovo progetto.

miyazaki_ponyo.jpg

Per il momento dovremo accontentarci di poche notizie ed indiscrezioni, ma non abbiamo dubbi che Ponyo On A Cliff, questo sarà infatti il titolo del lungometraggio, sarà pieno di sorprese.
A quanto pare il soggetto del film è di Miyazaki stesso, e la trama si svilupperà attorno al giovane Sasuke ed a Ponyo, la principessa dei pesci rossi che vuole diventare umana. Miyazaki ha annunciato inoltre che la pellicola, alla quale ha iniziato a lavorare nel 2006, rinuncerà a qualsiasi utilizzo della computer grafica e sarà interamente colorata ed illustrata a mano. Un lavoro di titaniche proporzioni, che lascerà prevalere il gusto per l’acquerello, sulla falsariga di uno dei più recenti lavori dello studio Ghibli, il bellissimo “I Miei Vicini, Gli Yamada”, diretti dal maestro Isao Takahata (Conan Il Ragazzo Del Futuro, Una Tomba Per Le Lucciole).

ponyo3b.jpg

Pare che il personaggio di Sasuke sia ispirato al figlio di Miyazaki quando era un bambino: Goro, diventato esso stesso regista per lo Studio Ghibli, dedicandosi all’adattamento animato dei Racconti di Terramare della scrittrice fantasy Ursula K. Le Guin.
Il film, che sarà il nono del regista sotto lo stendardo dello Studio Ghibli, è stato annunciato per il 2008.

ponyo.jpg

[tags]animazione, 2d, cartoon, animation, ghibli, ghibli studios, goro, hayao miyazaki, sasuke, ponyo on a cliff, movie, film, lungometraggio, cartone, acquerello, giappone, japan, fotogramma, frame, news[/tags]

В современном мире основной рекламной площадкой считается интернет, а услуга «раскрутка сайта недорого» (достигается путем продвижения большого количества НЧ запросов) – одним из действенных инструментов по привлечению клиентов и повышению уровня продаж, topodin – надежное продвижение | создание и раскрутка сайтов, реклама в интернет

16 pensieri su “Lo Studio Ghibli ed Hayao Miyazaki annunciano Ponyo On A Cliff”

  1. ..Spettacolare!..Non vedo l’ora di poter guardare questo nuovo capolavoro!..Da poco ho visto Porco Rosso in lingua originale con i sottotitoli in italiano e anche se con questa piccola seccatura non sono riuscito nè a stancarmi nè a staccarmi dallo schermo per un solo istante!..Questi sono capolavori di animazione, non semplici cartoni animati!!..Trasmettono qualcosa di sensazionale e indescrivibile!!..

     
  2. Ciao Mikele! hai proprio ragione! Io Porco Rosso lo devo ancora vedere per bene perchè l’ ho trovato solo con i sottotitoli in inglese… ma posso dirti una cosa che ti farà un po’ invidia? Sono tornata ieri da Parigi e girando in un megastore Virgin ho scoperto che in Francia sono uscite TUTTE le opere di Miyazaki e Ghibli in DVD e cofanetti meravigliosi in edizione speciale cartonata.
    Ma il mio più grande acquisto è stato il Blu-Ray di PAPRIKA di Satoshi Kon: infatti il bluray comprende una serie infinita di lingue sia per il doppiaggio che per i sottotitoli. ora posso vedrmi il film non solo in italiano, ma anche in swaili sottotitolato in turco se voglio. E dire chi invece in Italia Paprika è scomparso dai cinema dopo una settimana e chissà quando uscirà in Dvd….

    Non trovi che l’ Italia sia riamsta indietro sotto questo punto di vista?

     
  3. Non me lo dire… per vedere Paprika ho dovuto scarpinare fin dall’altro lato di Roma alle 4 di pomeriggio ed entrare nella sala più piccola di tutto il mondo! Però per Paprika lo rifarei altre tre volte! Resta un peccato però che chi vive fuori da Roma o Milano (e pochi altri luoghi in Italia) non abbia potuto avere nemmeno questa possibilità, ed anzi probabilmente nemmeno sa cosa Paprika sia. Siamo indietro sì. T___T
    Porco Rosso (Frida, te la do io la versione sottotitolata in italiano!) è tra l’altro il mio preferito tra i film dello studio Ghibli e che ha suscitato in me l’insana passione per i maiali volanti. Quanti ricordi!
    Aspetteremo con ansia e devozione Ponyo On A Cliff. Certe volte vorrei conoscere qualche parola di Giapponese, perchè sul sito dello Studio Ghibli, da quanto ho capito, ci sono molte notizie in più sul film.

     
  4. ..Eh già!..Noi italiani sempre ultimi ormai!.. 🙁 ..Meno male che internet dà una grossa, gigantesca mano a chi come noi ha una piccola passione..Io qui a Catania ho trovato poco e niente purtroppo e ti rispondo di si per quanto riguarda l’invidia!..Mi stai facendo morire!!..Anch’io lo voglio!!!!!.. :'( ..Per Porco Rosso con la mia banda non saprei come passartelo..Staremmo nottate intere con una velocità di Upload di circa 38 kb/s ..Stasera mi sa che vedrò “I Racconti di Terramare” anche se da quello che ho sentito non è questo granchè!..Ho visto qualche spezzone e i disegni mi ricordano “La Principessa Mononoke”!..Speriamo che Goro sia all’altezza del padre!.. 😀 ..

     
  5. ..Ed eccovi una mia impressione come da richiesta!.. 😉 ..Alla fine ho visto “I Racconti di Terramare” solo stasera..Ho subito notato in un certo modo la somiglianza con la fisionomia dei manga di Hayao..I disegni, i paesaggi, i personaggi e la loro fisionomia mi ricorda in tutto o quasi “La Principessa Mononoke”, non mi sbagliavo!..La storia è bellina ma non mi ha entusiasmato più di tanto!..E ho notato un modo diverso di interpretare il disegno nel senso che: Hayao mi ha sempre colpito perchè nei suoi disegni ogni cosa è sempre in primo piano..(Per esempio ne “Il Castello Errante di Howl” nella scena in cui Howl è a letto e viene accudito da Sophie, nonostante l’attenzione sia concentrata sui due personaggi basta guardare intorno nella stanza per notare che ogni particolare è curato nei minimi dettagli come ogni scena del resto!..In altri manga di Hayao alcuni paesaggi vengono disegnati con una precisione quasi fotografica che rende il tutto un’opera d’arte!!!!) mentre in questo manga mi sembra che non ci sia la stessa cura dei dettagli se non in poche scene!..Per concludere il solito lieto fine che non guasta mai, visto che ormai si assiste sempre e solo a finali tristi e deprimenti almeno in questi manga è possibile concludere una storia con un sorriso sulle labbra!..Fatta eccezione per qualche cartone (Tra cui “Una tomba per le lucciole”)!..Beh se dovessi esprimere un giudizio finale conciso e semplice direi che la critica forse è stata un pò troppo dura, il figlio non è ancora al livello del padre ma chissà, magari in un futuro non troppo lontano lo potremo rivedere all’opera!..Darei un 8 come votazione complessiva!..Voi che ne pensate??..Plainsong tu che ne pensi??..

     
  6. Sono d’accordo: la critica è stata troppo dura. Pensa che all’inizio Goro era stato ingaggiato unicamente per realizzare lo storyboard, ma il suo lavoro è piaciuto molto e si è deciso di fargli dirigere il film. Hayaho Miyazaki infatti ha esplicitamente affermato che il figlio probabilmente non era ancora pronto (che severi i papà giapponesi, eh?). Il salto da storyboard artist a regista non è certo semplice. Goro era più che inesperto, e di questo va tenuto conto.
    Stilisticamente, sia a livello di character design che per quel che riguarda la pasta generale della pellicola e dei colori, mi ha ricordato i primi lavori dello studio Ghibli, ad esempio un pò Nausicaa (ovviamente non c’è paragone, Nausicaa è un capolavoro). Apprezzo la scelta di un design un pò retrò, però è verissimo che manca il dettaglio che siamo tanto abituati ad apprezzare con Miyazaki padre (anche nella città incantata la varietà di mostri ed ambientazioni è così ampia che non ce la fai quasi ad abbracciare tutto con lo sguardo). Ed oltre a questo posso anche dire che la qualità dell’animazione oscillava parecchio. Questa è stata la cosa più strana: si tratta dello Studio Ghibli, gli animatori forniti a Goro dovrebbero essere dei super-professionisti, invece la qualità dei movimenti e delle animazioni sembrava a volte quella di una serie TV ed a volte quella di un OAV, raramente era da lungometraggio animato. Mi ha molto perplessa.
    Altro piccolo appunto: il libro da cui il film è tratto si incentra su questo continente di terra ed acqua descritto in maniera estremamente suggestiva, e anche nel film ci si sofferma molto sui paesaggi (e spesso parte in sottofondo una musica struggente). Ma non sempre i fondali sono disegnati abbastanza bene da essere meritevoli di tanta attenzione.
    Insomma Goro Miyazaki era alla sua prima prova e non se l’è cavata male, più che altro mi pare che lo Studio Ghibli abbia investito di meno su questo lungometraggio di quanto investe di solito sui prodotti di Miyazaki padre (con il quale magari pensa di andare a colpo sicuro). Aspetto un altro lavoro di Goro per il giudizio definitivo. 🙂

     
  7. ..Perfettamente d’accordo!..La penso esattamente come te!..Comunque resto soddisfatto e il lavoro di Goro mi è comunque piaciuto parecchio!..Presto sul mio sito realizzerò un post a riguardo e pensavo di includere qualche frase dei commenti scritti in questa pagina..Per te sarebbe un problema??..Comunque citerò le fonti ovviamente!..

     
  8. Molto bene!! chissà però quando uscirà qui da noi il nuovo lungometraggio di sua maestà Hayao Miyazaki!!! Cmq volevo sapere una cosa… esiste o no una versione in dvd di PORCO ROSSO con i sottotitoli in Italiano?? Quale e dove la posso trovare???

     
  9. Dunque… che io sappia in Italia Porco Rosso non è stato distribuito, perciò mi sa che dovrai cercare in qualche negozio online straniero, per esempio francese, oppure su ebay chiedendo al seller di specificare quali lingue sono presenti sul DVD.
    In Bocca al Lupo!

     
  10. Ciao ragazzi e ragazze il mio nome è francesco.Sono un appassionato di hayao di dimenzioni colossali..avro visto al minimo 5 volte ogni film e sto ascoltando ora le sue musiche….lol.(nn paranoico se è quello che puo sembrare:P)…ma cmq credo di trovare nei film di hayao e in speciale negli ultimi due cose che non sono riuscito a trovare in nessun’altro film,libro,anime,etc…a mio parere questi film ti immettono nell’organismo una immensa quantita di quella sostanza che è raro trovare..fantasia pura ..tutto quello che una mente e un cuore in fuga dalla frenesia odierna cerca.Un’altro mondo dove sperare di rinascere,dove niente è scontato,dove sembra che il tempo non sia necessario..i colori..le musiche..i personaggi cosi ben caratterizzati e espressivi che finito il film senti la loro mancanza come se fossero tuoi familiari e allo stesso tempo sei invidioso di non esserci tu appoggiato al davanzale del castello errante..si penso che i due piu grandi capolavori siano la citta incantata che mi ha fatto sognare di abbandonare la realta con tutto ciò che comporta e non ritornare mai piu e il castello errante di howl di cui non trovo le parole per descriverlo …solo sublime tutto ciò che posso desiderare da un film,libro o chi che sia….non so…troppo complesse le sensazioni che ti danno per essere spiegate solamente a parole..o perlomeno in un solo messaggio…lol..ok ora mi sono sfogato ma avevo bisogno di trovare qualcuno che sapesse apprezzare un vero mago senza eccezzioni……grazie della attenzione..se non vi dispiace mi piacerebbe sentire il vostro parere sulle sensazioni che vi hanno lasciato i suoi film se volete specificare anche meglio..:):):)

     
  11. Se tu ci dai una mano a lavorare per lo studio Ghibli noi ti diamo una mano a lavorare per Naruto… 😀
    A parte gli scherzi, non vedo proprio come potremmo aiutarti. Mi spiace.

     
  12. non penso ci siano tanti fumettisti di naruto… magari scenggiatori, soryboardartist, o cleaner si però….

    plainsong secondo te quante persone curano i manga di successo tipo naruto?

     
  13. Un autore che scrive e disegna e dai due ai quattro assistenti schiavi che si limitano a disegnare le finestrelle dei palazzi e ad applicare i retini.
    Quando sono fortunati e l’autore è particolarmente alle strette magari inchiostrano una vignetta intera con dentro un personaggio importante, ma in generale i manga sono “one man comics”. 🙂

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *