L’alcol-detector che ti dice cosa stai bevendo

 

Avete scoperto di recente un localino che serve da bere a prezzi veramente ottimi? Aspettate a cantar vittoria: chi vi dice che il Pampero che avete ordinato non sia in realtà del rum di pessima categoria, di quelli che causano un doposbornia particolarmente difficile da affrontare? Siete davvero sicuri di saper riconoscere un drink di marca da uno scadente?
Se non vi fidate del vostro palato (soprattutto dopo il secondo o terzo cicchetto), e non volete essere abbindolati dal barista, dovreste ricorrere al Rotgutonix, un pratico dispositivo in grado di distinguere i prodotti di marca dagli alcolici economici.

rotgutonix_alcohol_detector

Lasciate Rotgutomix a mollo nel vostro bicchiere di whisky e dopo 20 secondi potrete leggere la sentenza sul display. Creato da Emilio Alarcón dopo alcuni doposbornia sospetti, il dispositivo è però in grado di riconoscere solo sei differenti marche di liquore: il Johnnie Walker, il JB, il Pampero, l’Havana Club, il Brugal ed il DYC. Ma in futuro il creatore del dispositivo lo aggiornerà, permettendogli di riconoscere la composizione chimica di 20 diversi alcolici.
Se il vostro drink preferito è tra quelli sopra elencati, allora direi che Rotgutomix (di cui al momento non è dato conoscere il prezzo) è un gadget indispensabile, in caso contrario non vi resta che fidarvi del vostro palato. [via Techabob]

rotgutonix

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *