La Divina Commedia diventa un videogioco

 

Alzi la mano chi a scuola ha sempre trovato noiosa la Divina Commedia. Indubbiamente il capolavoro del Sommo Poeta è un’opera che va conosciuta, e che, superata l’osticità del linguaggio, si fa amare; ma dietro ai banchi di scuola, Dante risulta inevitabilmente antipatico, soprattuto quando è l’alternativa obbligata ad un pomeriggio passato di fronte ai videogiochi.
Ma avete mai pensato che le due cose si potessero combinare?
Proviamo ad analizzare la Divina Commedia in un’ottica moderna. Dante plasma una realtà violenta e complessa, ha tra le mani un potenziale enorme, ma lo spreca soffermandosi su riflessioni politiche e religiose invece di concentrarsi su argomenti che agli occhi del pubblico moderno, abituato ai film d’azione, sarebbero ben più interessanti: ogni volta che le cose si fanno abbastanza cruente da poter suscitare l’interesse dell’adolescente medio, Dante si lascia cogliere dal terrore e sviene o guarda dall’altra parte. Pessima strategia commerciale, non trovate?
Non si offendano gli appassionati della buona letteratura: la sottoscritta sta solamente provando a calarsi nei panni del team della Electronic Arts che ha creato Dante’s Inferno, per tentare di capire quali sono le riflessioni che hanno spinto ad un tale stravolgimento della trama originale della Divina Commedia.
Dante’s Inferno è un videogioco di prossima uscita ispirato all’opera in terzine che tutti abbiamo dovuto studiare a scuola. “Ispirato” è una parola grossa: l’intera trama della Divina Commedia viene fatta a brandelli e la storia che muove le vicende del gioco presenta il Sommo Poeta come un crociato, armato fino ai denti e disposto a tutto pur di salvare la sua amata Beatrice dalle grinfie di Satana.
Il sottotitolo del gioco, che uscirà per PlayStation 3 e Xbox 360, è Go To Hell (và all’inferno), ed a giudicare dal trailer qui in basso, lo spirito di Dante’s Ingerno non è molto affine a quello con cui Dante ha intrapreso il suo viaggio letterario. Bisogna ammettere, però, che il gioco sembra divertente da giocare. [grazie Francesco]

Но каждый раз, тестируя очередную страницу, я часто делаю неожиданные открытия, которые иногда весьма впечатляют меня, Студия Topodin, Для того, чтобы вы могли писать рекламный текст, да и в принципе любой текст или статью, с максимальной эфффективностью, предлагаю ознакомиться со статьей Михеля Фортина « Семь неопровержимых законов написания сжигающего рекламного текста » Семь неопровержимых законов написания сжигающего рекламного текста 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *