L’8 Luglio a Roma tutti in piazza contro le leggi canaglia

 

Noantri non affronta quasi mai argomenti davvero seri, nè si addentra spesso nelle questioni politiche, governative e tantomeno giudiziarie. Ma a tenere in vita l’ottimismo degli autori di questo blog è la stessa libertà di parola, lo stesso diritto di cronaca che permette a centinaia di migliaia di alte voci libere nel web di raggiungere i cittadini italiani senza ostacoli.
Se anche un blog scanzonato come Noantri si scopre preoccupato e minacciato, e sente in questo momento particolarmente a cuore le libertà ed i diritti del giornalismo, allora cari lettori, la situazione è seria.
E’ per questo che vi invitiamo ad unirvi l’8 Luglio al nostro staff ed a centinaia (e si spera, migliaia) di liberi cittadini in occasione della manifestazione che si terrà a Roma per protestare contro le leggi canaglia proposte dal governo Berlusconi.
La stessa Costituzione si vede minacciata dalle imposizioni di queste nuove proposte di legge: una sospensione per un anno dei processi i cui reati comportano più di dieci anni di pena, pensata unicamente per impedire al nostro premier di affrontare il suo, di processo, fissato per il mese prossimo; la proposta di una immunità giudiziaria pressochè totale garantita alle più alte cariche dello stato ed addirittura una legge sulle intercettazioni che priva il giornalismo italiano di qualsiasi diritto di cronaca.
Per saperne di più a riguardo vi rimandiamo all’intervista di Beppe Grillo a Gian Carlo Caselli del video qui in basso ed all’appello online di MicroMega:

Roma, 8 luglio, manifestazione in piazza Navona. Passaparola!

Colombo, Pardi, Flores d’Arcais: tutti in piazza contro le leggi-canaglia

Care concittadine e cari concittadini,
il governo Berlusconi sta facendo approvare una raffica di leggi-canaglia con cui distruggere il giornalismo, il diritto di cronaca e l’architrave della convivenza civile, la legge uguale per tutti.

Questo attacco senza precedenti ai principi della Costituzione impone a ogni democratico il dovere di scendere in piazza subito, prima che il vulnus alle istituzioni repubblicane diventi irreversibile.

Poiché il maggior partito di opposizione ancora non ha ottemperato al mandato degli elettori, tocca a noi cittadini auto-organizzarci. Contro le leggi-canaglia, in difesa del libero giornalismo e della legge eguale per tutti, ci diamo appuntamento a Roma l’8 luglio in piazza Navona alle 18, per testimoniare con la nostra opposizione – morale, prima ancora che politica – la nostra fedeltà alla Costituzione repubblicana nata dai valori della Resistenza antifascista.

Vi chiediamo l’impegno a “farvi leader”, a mobilitare fin da oggi, con mail, telefonate, blog, tutti i democratici. La televisione di regime, ormai unificata e asservita, opererà la censura del silenzio.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

I mass-media di questa manifestazione siete solo voi.

On Furio Colombo
Sen. Francesco Pardi
Paolo Flores D’Arcais

ADERISCI ALLA MANIFESTAZIONE

La situazione è grave: mobilitate amici e parenti, venite a Roma ed unitevi alle proteste. La manifestazione partirà dal Pantheon alle 18.00 dell’8 Luglio, Noantri ci sarà. [via MicroMega, grazie Frida]

И все, например, провайдеры, рекламодатели и хозяева посещаемых сайтов пытаются узнать о Вас: кто Вы, откуда Вы пришли, сколько Вам лет и где Вы работаете, каково ваше благосостояние, есть ли у Вас дети и т, Студия Topodin, Как стать лидером в своей нише Создано Эдуард Тихонов 09

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *