Knitta: la rivincita del lavoro a maglia

 

kinitter
E’ nata quasi per gioco, nel 2005 Knitta , che letteralmente vuol dire “lavorare a maglia” e che richiama il suono prodotto appundo dai ferri che intrecciano la lana.

Maglioni e Sciarpe a metà, gomitoli lasciati per mesi a prendere polvere, progetti incompiuti , così un pomeriggio le “knitters” reagiscono senso di frustrazione provocato dai continui insuccessi e creano la loro prima porta fatta a mano.
Da quel giorno è iniziata l’azione di street bombing, decorando pali della luce, Segnaletica, panchine, bittiglie e tutto quanto avessero a disposizione, con coloratissimi “abitini” di maglia.

Oggi Knitta raggruppa uomini e donne di tutte le età con incursioni in svariati punti del pianeta, da Holliwood a New York, da Parigi alla Grande Muraglia Cinese.

Sito www.knittaplease.com
Flikr
MySpace

[tags] graffiti, Knit, knitta, knittivist, art, cultura , maglia, lana, sferruzzare, street art, knittaplease, maglioni, sciarpe, sferruzzare, fatto a mano, incursione, città, street boombing, segnaletica, donne, rivincita, ferri [/tags]

Осознание того, что ошибки и реальные промахи были только частью великого плана topodin,

Un pensiero su “Knitta: la rivincita del lavoro a maglia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *