Jane Austen incontra l’horror: zombie e mostri marini

 

Le nuove generazioni hanno bisogno di essere incentivate a leggere i grandi classici. Se a rendere più appetibile Alessandro Manzoni ci hanno pensato gli Oblivion con un pò di buona musica, per Jane Austen, invece, potrebbero tornare utili zombie e mostri marini.

387px-prideandprejudiceandzombiescover

Orgoglio e Pregiudizio e Zombie è stato il primo tentativo della casa editrice Quirk Books di mescolare un classico della narrativa inglese con tematiche decisamente più moderne e più vicine all’horror: il libro, scritto da Seth Grahame-Smith, è ambientato in un diciannovesimo secolo invaso dagli zombie, creature mostruose che vagano per le campagne e sono considerati un gran fastidio da tutti, ma non rappresentano ancora una minaccia alla sopravvivenza della razza umana.
Le vicende di Orgoglio e Pregiudizio, dunque, vengono modificate in modo sottile ed ironico dalla presenza dei non morti, fino a quando Elizabeth Bennet, la protagonista, si ritrova a diventare un’abile cacciatrice di zombie.

1793929

Il libro di Grahame-Smith si è subito rivelato un successo: la critica è stata entusiasta ed alcuni studi hollywoodiani stanno prendendo in considerazione l’idea di farne un film. Questo ovviamente ha aperto la strada al secondo volume di remix horror: Ragione e Sentimento e Mostri Marini.
Scritto da Jason Rekulak, il libro è stato pubblicizzato in rete dal divertente trailer qui in basso, ed ovviamente presenterà un approccio alla letteratura pre-romantica molto simile a quello usato dal suo predecessore.
Anche in questo caso si prende in prestito il canovaccio di base dal romanzo di Jane Austen, e la casa editrice promette ai lettori ancora più mostri che nel primo volume.
L’opera uscirà in inglese a metà Settembre, mentre è già possibile comprare Orgoglio e Pregiudizio e Zombie a 10,99 $ (circa 8 €) su Think Geek. [via io9]

, Студия Topodin, На третий день статья ушла на третью страницу поисковой выдачи

2 pensieri su “Jane Austen incontra l’horror: zombie e mostri marini”

  1. ero già da un po’ intenzionato a comprarmelo, putroppo rassegnato all’idea di leggermelo in inglese, poi oggi per caso l’ho trovato a un centro commerciale in italiano… comprato senza esitazione, me lo divorerò

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *