In arrivo il film dei Puffi… in 3D

 

Il 2008 è l’anno dei Puffi, che celebrano il loro cinquantesimo compleanno proprio e che stanno facendo parlare di sè negli ultimi giorni in seguito all’annuncio della Columbia Pictures di portare gli omini blu sul grande schermo.
Il lungometraggio dei Puffi sarà realizzato in collaborazione con la Sony Pictures Animation, che ha ottenuto i diritti per un film basato sul fumetto di Peyo già nel 2002.
Il film, a quanto pare, sarà un ibrido che mescolerà live action (riprese dal vero con attori in carne e ossa) ed animazione 3D, sul modello del recente lungometraggio su Alvin e i Chipmunk.
Per quanto mi rallegri l’idea che un grande classico come i Puffi venga riproposto alle nuove generazioni, mi confesso decisamente preoccupata per quanto riguarda l’aspetto finale del film: siamo sicuri di voler applicare le tecnologie del moderno e realistico 3d a delle creaturine blu che girano a torso nudo e non hanno l’ombelico?
In basso potete ammirare un’immagine in anteprima del villaggio dei puffi, o per lo meno della sua struttura 3D, che appare assai fedele alla versione originale per come la ricordiamo nel cartone animato di Hanna e Barbera. Ancora non ci è dato sapere chi interpreterà Gargamella: avete suggerimenti sull’attore più indicato per il ruolo? [via I Watch Stuff]

smurfsgreen.jpg

Интернет меняется, меняется очень быстро, и необходимо постоянно приспосабливаться к происходящим в нем изменениям, Студия Topodin, Придумал концепцию, логотип, незамысловатое название oxsionsoft и начал работу

11 pensieri su “In arrivo il film dei Puffi… in 3D”

  1. capisco l’ antipatia per il soggetto in questione, in particolare per il tono di voce querulo… però serve un attore col gatto morto in testa e gli occhi spiritati…

     
  2. Ma praticamente tutta la squadra di governo ha chi un gatto morto, chi un topo impagliato, chi addirittura (perdonami il francesismo) una fregna in testa…

    il problema è che questo non è nemmeno lontanamente il peggiore dei loro difetti

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *