Il livello perduto di Dragon’s Lair [video]

 

Gli appassionati di videogiochi della mia generazione non faranno fatica a ricordare il leggendario gioco Dragon’s Lair, uscito nel 1983 nelle sale giochi di tutto il mondo e subito dopo per Amiga, Commodore 64 e numerose altre piattaforme di gioco nel corso degli anni.

cwqjluifof.jpg

Nel gioco, animato superbamente dal leggendario Don Bluth (Brisby e il segreto di NIMH, Fievel sbarca in America, Alla ricerca della Valle Incantata), il protagonista e prode cavaliere della situazione, Dirk the Daring, deve salvare la principessa di turno dal malvagio Drago. La grafica superba ed originale e l’animazione di elevata qualità che caratterizzano questo gioco lo hanno reso oggetto delle attenzioni dei videogiocatori e contemporaneamente di quelle degli appassionati di cartoon.
In questa interessante sequenza potete assistere alla simulazione animata di uno dei livelli perduti del gioco, livello che non ha mai visto la luce nella versione finale, intitolato RATZ. [Grazie Frida]

g ) означает &laquo,использование внешних источников&raquo,, SEO-продвижение сайта в Google, …

2 pensieri su “Il livello perduto di Dragon’s Lair [video]”

  1. Hehehe! Questo era senza dubbio uno dei miei videogiochi preferiti, e la principessa Dafne uno dei miei ideali di bellezza. ( del resto chi non sogna di essere una bellissima principessa richiusa in una sfera di vetro in una stanza con un drago?)

    Il mio unico rimpianto è il fatto di non averci giocato abbastanza: a quei tempi (..era il lontano 1989 si e no..) il mio Dragon’s Liar girava sull’ Amiga 500 e constava di ben DODICI FLOPPY DISK. una follia . E l’ ultimo dischetto non fuzionava MAI…..
    eh…queste si sono frustrazioni che ti porti dietro una vita….

     
  2. A parte questo, io adoro Don Bluth, che, lo ricordiamo per coloro che si fossero messi in ascolto soltanto adesso, è stato animatore anche per la Disney , realizzando tra gli altri character per Robin Hood e Le avventure di Bianca e Bernie.

    Anche il lungometraggio sull’ultima erede dei Romanov non era malaccio. Sbaglio?

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *