Il kit per disegnare in 3D

 

Il MoMA Store, il negozio del famosissimo Museum of Modern Art di New York, ha messo in vendita un geniale set di cancelleria che permetterà ai vostri bambini di creare i loro disegni e dar loro un magico effetto 3D, e tutto questo al più che modico costo di 7 dollari.
Il set funziona basandosi sul principio della stereoscopia, che crea un’illusione di profondità fornendo due versioni leggermente differenti della stessa immagine, una per l’occhio destro e l’altra per il sinistro. In questo particolare caso ai vostri bambini (o a voi) vengono forniti gli stumenti per creare un anaglifo, due immagini identiche ma di due colori differenti (azzurro e rosso), sovrapposte ma lievemente scostate l’una dall’altra. Con i famosissimi occhialini per il 3D le due immagini si ricombineranno, ed il disegno del vostro pargolo avrà una parvenza di tridimensionalità, con gran gioia di tutto il parentado.
Dai cinque anni in su.

l_65329.jpg

) Topodin, Именно поэтому основным каналом привлечения новых клиентов (более 90%) для компании «ТОП 1» являются переходы по копирайтам с уже готовых наших работ

6 pensieri su “Il kit per disegnare in 3D”

  1. io ho un problema…io ci vedo da un solo occhio quindi l’utilizzo degli occhiali mi è impossibile…come faccio?

     
  2. Non ti preoccupare caro Mario, la nostra amica Plainsong ha un problema simile, ne parlavamo giusto qualche tempo fa. Ebbene, magari non potrai disegnare in 3d con gli occhialini, ma forse potrai in futuro goderti un bel filmone proiettato in 3d e senza l’ ausilio delle lenti colorate: l’ ultima teconlogia in fatto di 3d prevede che i film scorrano sullo schermo ad una velocità di non so quanti fotogrammi al secondo (diciamo almeno 60) alternando le immagini “per l’ occhio destro” e “per l’ occhio sinistro”. il risultato pare sia fantastico. Plainsong può confermare 🙂

     
  3. Come ti capisco! Ho anche io un problema all’occhio e per tutta l’infanzia non mi sono potuta godere le immagini in 3D, ma le nuove tecnologie, come ha spiegato Frida, ci sono finalmente venute incontro! 🙂

     
  4. Mi dispiace moltissimo, ma dubito che potrebbe funzionare… La percezione della profondità è data proprio dalle due percezioni lievemente diverse dei due occhi, date dalla posizione di entrambi.
    Credimi, ti capisco sin troppo bene.
    Non son sicura del risultato, ma puoi provare a montare una gif al computer con le immagini lievemente discostate risultate dal disegno che si alternano rapidamente, proprio come avviene con le ultime tecniche del 3D. Che dici, potrebbe funzionare secondo te?

     

Rispondi a Mario Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *