Google offre 30 milioni di dollari al primo che riuscirà ad atterrare sulla luna

 

Può sembrare uno scherzo, ma credetemi, quei 30 milioni di dollari (21.645.000 €, per darvi un’idea precisa) sono assolutamente veri: il colosso telematico Google dunque sposorizzerà l’iniziativa di una “gara” verso allunaggio organizzata dalla Fondazione X PRIZE, una famosa organizzazione no-profit di Santa Monica già nota in passato per aver lanciato sfide scientifiche da milioni di dollari.
Il primo premio, che consiste in ben 20 milioni di dollari, verrà vinto dalla prima squadra di astronauti interamente privata che toccherà il suolo lunare, a patto che vengano rispettate alcune condizioni. I restanti 10 milioni di dollari verranno divisi tra il secondo classificato ed alcuni premi minori (cosine da nulla come scoprire del ghiaccio lunare, ad esempio).
Ma veniamo alle condizioni imposte da Google per il ritiro del premio: anzitutto occorre che l’allunaggio riesca perfettamente e sia sicuro, in secondo luogo il team di astronauti dovrà essere in grado di spostarsi per almeno mezzo chilometro sulla superficie lunare e di inviare immagini video ad alta risoluzione alla Terra, da dove Google le trasmetterà in diretta.
Dopo aver idealmente conquistato lo spazio con la nuova feature inserita all’interno del programma Google Earth, che consiste in una mappa stelllare navigabile, ed avere inserito la mappa lunare anche sul web, Google vuole ora conquistare il cielo anche letteralmente, e lo fa bandendo questo curioso concorso.
Peter Diamandis, che è a capo della X PRIZE, ci spiega che la competizione ha in realtà il fine di stimolare lo sviluppo di metodi economici di esplorazione spaziale robotica, considerato che lo sfruttare questo tipo di risorse potrebbe rivelarsi vitale per la risoluzione di diversi problemi ambientali. “I voli spaziali lanciati nel modo tradizionale della NASA sono molto costosi”, sostiene “Potrebbero esserci dei mezzi per renderli più economici”.
La Fondazione offrirà inoltre al pubblico l’opportunità di lasciare una foto ed un messaggio sulla luna, proprio come fece Charles Duke, l’astronauta dell’Apollo 16 che posò sul suolo lunare una foto della sua famiglia. Le fotografie ed i messaggi verranno conservati in un DVD, che verrà lasciato sulla luna, il tutto in cambio di una donazione di 10 dollari.
La scadenza del concorso sarà l’ultimo giorno del 2012, dopo di che il premio si dimezzerà ma sarà ancora conquistabile fino al 2014. Entro quella data probabilmente ne vedremo delle belle.

luna.jpg

[tags]luna, moon, google, x prize, challenge, concorso, sfida, allunaggio, atterraggio, video, google earth, google moon, premio, spazio, astronauti, prize[/tags]

Нельзя не признать, что подобные мероприятия до определенной степени действительно побуждают клиентов совершать дополнительные покупки topodin, Пройдя неровными шагами по кабинету, он упал в кресло и прижал к глазам ладони

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *