Giappone: l’apparecchio che conta quante volte mastichi

 

Se vi pare che alcuni moderni apparecchi odontoiatrici assomiglino a strumenti di tortura medievali, sappiate che esiste di peggio. Se la macchinetta per i denti, infatti, esiste allo scopo di addrizzare dentature storte e di sistemare scomode maleocclusioni, il Kami Kami sensor invece è uno strumento tanto crudele quanto superfluo.
Quello che vedete qui in basso, infatti, non è un apparecchio di quelli che prescrive il dentista: il Kami Kami è un dispositivo creato per contare quante volte mastica chi lo indossa.
Tutti conosciamo l’importanza del masticare bene il proprio cibo prima di ingoiarlo, e tutti ci siamo sentiti ripetere, da bambini, di non ingozzarci. Ebbene questo aggeggio infernale esiste proprio perchè i genitori giapponesi abbiano modo di sincerarsi che i loro pargoli abbiano masticato ogni boccone un adeguato numero di volte.
Lo strumento emette un suono ad ogni 30 movimenti della mascella ed un altro ogni 1000, mostrando inoltre il conto di tali movimenti su di un display. Il terribile dispositivo è in vendita alla non certo risibile somma di 188,95 $ (149 € circa).
E’ solo una mia impressione oppure anche voi avete notato lo sguardo di terrore dipinto negli occhi della bambina della fotografia dimostrativa? [via DVICE]

bitecntr531.jpg

1, Студия Topodin, В результате кости истончаются

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *