Giappone: i succhi di verdura alcolici

 

In Giappone, a quanto pare, l’approccio ai drink ed alle bibite è decisamente originale, ed il popolo nipponico pare essere disposto a sperimentare qualsiasi curioso prodotto compaia sugli scaffali dei supermercati. Da un lato nel paese del Sol Levante esistono prodotti per tutti i target, come la birra per bambini o addirittura l’energy drink per animali, dall’altro anche sul gusto non si va tanto per il sottile, con bibite come la Pepsi al cetriolo. Non dimentichiamo poi i prodotti di nicchia per il pubblico dei videogiocatori, come la pozione di Final Fantasy o la bibita Power Up! dedicata a Super Mario, drink che, per quanto improbabili, riescono a riscuotere comunque un certo successo.

immagine-2.jpg

Ma a quanto pare il mercato nipponico è sempre alla ricera di qualcosa di nuovo, e l’ultimo, curioso drink della serie non è certo da meno in quanto a stranezza. Mi riferisco a Vegesh, un succo di verdura con aggiunta… di alcol!
Tra gli ingredienti che compongono questo curioso cocktail ci sono verdure per il 20% (cartote, asparagi, peperoni, zucca, cavolo) e frutta (uva, limone, ananas, banana). A rendere più interessante e (se possibile) più improbabile questo mix vi è un contenuto alcolico del 4%, che rende la bibita non dissimile, insomma, dai cocktail in bottiglia tanto diffusi da queste parti, come il Bacardi Breezer o il Campari Mixx.
Ma oltre a Vegesh la Asahi, ditta che produce la bibita, ha già messo sul mercato anche Vegete e Tomate, contenenti rispettivamente pomodoro e limone e verdura mista. Sareste curiosi di scoprire che gusto hanno queste bibite? Provate a versare un pò di rum nel minestrone e fateci sapere. [via Japan Probe]

veggie-liquor.jpg

В их число входят: Интернет магазины, которые были созданы только недавно, Студия Topodin, Однако в последнее время, по мере роста среднего бизнеса и приобретения им организованных форм процесс формализации условий оплаты для топ-менеджеров идет достаточно активно

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *