Gali l’alligatore

 

Sarà che le ultime generazioni (inclusa quella a cui appartiene la vostra affezionata autrice) sono tutte cresciute in compagnia di pupazzi parlanti che si muovono in paesaggi dai colori accesi, dove l’occupazione principale di ogni creatura è cantare canzoncine. Sarà che Gali l’alligatore ci sta simpatico già a prima vista. Sarà che gli amici di Gali sono particolarmente intonati. Sarà che in fondo lo splatter resta un genere estremamente popolare.
Decidete voi quale spiegazione è la più plausibile, ma sta di fatto che il video qui in basso, dedicato a Gali l’alligatore, è tra le cose più sconvolgenti ed esilaranti che vi capiterà di vedere in questi giorni.
L’esilarante sketch, accompagnato da una deliziosa canzoncina il cui testo potete leggere dopo il filmato, è stato ideato a scopo promozionale e pubblicizza, accompagnato dallo slogan “Se un giorno dovessimo fare un programma per bambini, sarebbe così“, il canale a pagamento 13ème Rue, che si trasmette thriller e film d’azione. [grazie Yuval]

Here comes Gali the Aligator
He’s a puppet decimator
Little birdies stepped to death
you can smell blood on his breath

Cuddly families left in fear
and he’ll pull off their fluffy ears!
Better stay out of his path
If you want to escape his wrath!

trad: Arriva Gali l’alligatore
che fa strage di pupazzi
Uccellini calpestati a morte,
il suo alito puzza di sangue

Terrorizza tenere famigliole
e tirerà loro le soffici orecchie!
Meglio stargli lontano
se volete sfuggire alla sua rabbia!

Баннерная реклама – это размещение на сайтах изображения со ссылкой на сайт рекламодателя topodin, Все, что возможно &#8212, это следовать определенным правилам при создании интернет-ресурса, чтобы сделать его привлекательным для посетителей

3 pensieri su “Gali l’alligatore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *