Fido si sente solo? Compragli la ciotola che gli parla al posto tuo

 

Si parla spesso di genitori assenti, che abbandonano i figli di fronte alla TV per tutto il giorno e li condannano a crescere senza la necessaria presenza paterna e materna. Ma perchè nessuno parla mai, invece, dei poveri animali domestici trascurati da padroni indaffarati, che trascorrono troppo tempo a lavoro ed abbandonano Fido a casa in assoluta solitudine? I nostri amici pelosi, a differenza dei bambini che subiscono la stessa sorte, non hanno neppure un televisore disposto a far loro da babysitter, e passano intere giornate nel silenzio di una casa vuota, annoiandosi a morte.

_dsc9015-1.jpg

Se, in quanto padroni di un animale un pò trascurato, vi sentite colpevoli, esiste un apparecchio in grado di svolgere per cani e gatti lo stesso ruolo di babysitter che la televisione ha per i bambini: la ciotola parlante.
Quella che ha l’aspetto di una normalissima scodella per il cibo, è in realtà una ciotola dotata di un sensore di movimento, in grado di rilevare la presenza del vostro amico a quattro zampe nelle vicinanze. Se il vostro cane o il vostro gatto saranno nei paraggi, un messaggio preregistrato con la vostra voce scatterà, dando l’impressione al vostro cucciolo che non lo abbiate mai abbandonato.
La ChatterBowl funziona con quattro batterie AAA, è lavabile in lavastoviglie e costa 24,95 $ (17 €). I produttori di questo curioso dispositivo sostengono inoltre che l’animale, una volta abituatosi al funzionamento della ciotola, si avvicinerà di proposito ad essa pur di ascoltare ogni tanto una voce familiare.
Questo non vi fa sentire ancora più in colpa? [via Spluch]

chatterbwl.jpg

А все потому, что продвигать сайт под Яндекс сложнее и дороже, чем под Google, Маркетинговые исследования в сети Интернет и консалтинг, Advertisement ctions below, make sure your android device is adequately charged — at least 50% battery of the device

Un pensiero su “Fido si sente solo? Compragli la ciotola che gli parla al posto tuo”

  1. A me sembra carina come idea,
    più che altro la riempirei però d’acqua,
    per non stimolare gli animali ad una alimentazione compulsiva

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *