Entrano a Chernobyl per emulare il loro videogioco preferito

 

Di solito trovo estremamente superficiale incolpare i videogiochi per i gesti stupidi e sconsiderati compiuti da qualche irresponsabile, e come tutti gli appassionati odio essere tacciata di scarso equilibrio e poca maturità dalla superficialità dei media.
Ma, d’altro canto, a volte posso capire come le azioni di alcuni individui particolarmente stupidi possano sconvolgere l’opinione pubblica. E’ questo il caso, ad esempio, del clamore suscitato del gruppo di giocatori russi che hanno comprato alcuni ufficiali dell’esercito per farsi condurre all’interno dell’area contaminata di Chernobyl.

entrance_to_zone_of_alienation_around_chernobyl.jpg

La zona off limit, un’area di 39 km attorno al luogo dell’incidente, è devastata dalle radiazioni ed entrarvi è considerato estremamente pericoloso. Ma questo non ha fermato lo squadrone di giocatori, travestiti da mutanti e bardati con maschere antigas per ricreare le atmosfere del loro gioco preferito, intitolato S.T.A.L.K.E.R. : Shadow of Chernobyl, uno sparatutto in prima persona di ambientazione post-apocalittica tratto dall omonimo film del 1979, le cui vicende prendono le mosse proprio dalla zona contaminata attorno alla tristemente famosa centrale nucleare.
Non so quanto siate devoti al vostro videogame preferito, ma converrete con me che se uno dei partecipanti a questa grottesca impresa dovesse avvertire qualche grave malessere, si tratterebbe solo della selezione naturale che fa il suo corso ed elimina dal pianeta chi è troppo stupido per viverci.
Le imprese del gruppo di sconsiderati giocatori sono documentate e corredate di immagini a questo indirizzo. [via Boing Boing]

stalker_03.jpg

Работы по внутренней оптимизации сайта и контента topodin, По сути, с 2007 года Украина, несмотря на свои громкие заявления о «жестком контроле», такой контроль не проводила, единого органа, который бы координировал и нес ответственность за производство, исследование и реализацию ГМО в Украине до сих пор отсутствует! При этом общество по-прежнему не имеет достоверной информации ни об экологической ситуации в окружающей среде, ни о качестве пищевых продуктов, которые завозятся на территорию Украины или производятся отечественными производителями! Зато все самозабвенно клеят этикетки «БЕЗ ГМО» и крутят нам кукиш в кармане

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *