Dopo il Talk Like A Pirate Day 2008 potrete usare Google in “piratese”

 

Come ogni anno, il 19 Settembre si è celebrato il Talk Like A Pirate Day, che i fan di Noantri ricorderanno essere la festività principale del Pastafarianesimo, la religione ufficiale di questo blog.
Questo evento internazionale unifica stotto una sola egida gli appassionati di storie di pirati e di bucanieri provenienti da ogni angolo del globo, imponendo a chi celebra la festività di parlare per tutto il giorno in stile piratesco.
A quanto pare la popolarità dei pirati è in crescita, ed addirittura il gigante della rete Google riconosce il Talk Like A Pirate Day come un’importante festività per milioni di persone in tutto il mondo, tanto da aver aggiunto, in occasione delle celebrazioni, un nuovo linguaggio al suo motore di ricerca: il piratese.
Il blog ufficiale di Google ha dichiarato il 19 Settembre:

Di recente ci siamo resi conto che Google non è accessibile ad una larga, influente, e notoriamente irascibile comunità: i Pirati. Oggi annunciamo con orgoglio e con un certo sollievo che il motore di ricerca di Google è utilizzabile anche in Piratese.
Come dimostra questo grafico, che evidenzia le ricerche più popolari degli scorsi anni, crediamo che questa novità potrebbe essere particolarmente opportuna:

pirate_talk.gif

Google in piratese riflette tutti gli amati clichè di una buona parlata piratesca, trasformandosi da Google Search a Google Searrrrch, rinominando i Gruppi come Ciurme e specificando che per la vostra Ricerca Avanzata verrà utilizzato un cannocchiale.
Cosa dire se non: Arrrrh, corpo di mille balene che bella pensata! [via NotCot]

piratese.jpg

, Студия Topodin, Контекстная реклама Контекстная реклама в Google Adwords и Яндекс

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *