Come la Disney ricicla le animazioni [video]

 

Uno dei vantaggi di essere un’enorme corporation specializzata da decenni nella produzione di lungometraggi animati è quello di possedere un enorme database da utilizzare come costante punto di riferimento per la produzione di nuovi cartoon. Niente di male, quindi, che le nuove leve dell’animazione attingano all’immenso archivio Walt Disney quando si tratta di produrre nuovi cartoon, utilizzando i vecchi film come punto di riferimento.
A volte però, come dimostra questa collezione di immagini, gli animatori Disney attraversano periodi di acuta pigrizia e non disdegnano la possibilità di riutilizzare vecchi spezzoni per creare nuove animazioni. Se a volte avete sperimentato uno strano senso di deja-vu mentre guardavate un cartoon Disney, non c’è troppo da stupirsi, probabilmente si trattava di una sequenza che osservavate per la seconda volta.

disneyreuse1.jpg

disneyreuse2.jpg

La Spada nella Roccia

disneyreuse3.jpg

disneyreuse4.jpg

Le Mille Avventure di Winnie The Pooh/ Il Libro della Giungla

disneyreuse5.jpg

La Spada nella Roccia/ Il Libro della Giungla

disneyreuse6.jpg

Robin Hood/ Bianca Neve

disneyreuse7.jpg

Bianca Neve/ Cortometraggio di propaganda “Seven Wise Dwarves”

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

disneyreuse8.jpg

La Bella Addormentata nel Bosco/ La Bella e la Bestia

D’altro canto bisogna riconoscere che l’animazione è un processo estremamente costoso, che richiede uno staff numeroso e molto preparato; da qui probabilmente l’esigenza della corporation di tagliare i costi per alcune scene, approfittando degli spezzoni “recuperabili” dai lungometraggi già prodotti.

[tags]disney, video, animazione, cartoon, animation, reuse, riciclare, walt disney, free, animazione, cartone animato, recycling[/tags]

3 pensieri su “Come la Disney ricicla le animazioni [video]”

  1. Nel cartone di robin hood nella scena dove danzano e ballano nella foresta si nota un animale che suona la batteria, che strano però è praticamente identico al batterista degli aristogatti: occhi a mandorla e bacchette mosse come capita XD

     
  2. CURIOSITà!!! Non è che questi cartoni sono stati fatti dopo la morte di Walt Disney?? e quindi per paura di perdere il “segno grafico” abbiano fatto riferimento a i classici?? boh…può essere un altra idea 🙂

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *