Cina: una coppia intende chiamare il proprio figlio “@”

 

Di certo non si tratta di un nome comune nè per un occidentale nè in oriente ma, a quanto dicono i due genitori cinesi che intendono chiamare il figlio “@”, è un nome ispirato al loro amore per il figlio.
In Cina, come anche nella maggior parte dei paesi anglofoni, quella che noi chiamiamo comunemente “chiocciola” viene letta “at” e pronunciata dai cinesi “ai ta”, che tradotto suona come “ama lui”. Una parola scelta dai genitori perchè richiama il concetto di amore, dunque.
Il governo cinese ha annunciato quest’anno un provvedimento di legge che impedirà di utilizzare caratteri alfanumerici nei nomi propri ed imporrà unicamente l’utilizzo di ideogrammi appartenenti al cinese mandarino e ad altri linguaggi minori parlati nel paese.
Ma già da tempo per molti cinesi quella del proprio nome è una questione spinosa: sono diffusi nomi che utilizzano ideogrammi tanto antichi da non essere neppure riconosciuti dai computer. L’approccio sempre più diffuso ad Internet ha reso la popolazione cinese più audace, e le nuove tendenze parlano di un certo allontanamento dalla tradizione dei nomi.
Ancora non è noto se le autorità cinesi concederanno alla coppia di utilizzare la @ come un nome proprio per il figlio, e noi non possiamo fare a meno di chiederci come risolverà da grande la questione delle email: @@email.cn?

email_2.jpg

[tags]@, at, chiocciola, email, e-mail, nome, cina, figlio, cinese, governo, ideogrammi, alfabeto, simboli, ai ta, nome proprio[/tags]

Например, заказав у нас продвижение сайта в поисковиках и оплатив 6 месяцев, вы получите оптимизацию в подарок! Такой призыв, по сути, очень похож вот на этот: купите 3х комнатную квартиру и получите бейсболку в подарок! Мы уверены, вы оценили его, Студия Topodin, Новости партнеров Эйдзи Ёсикава “Честь Самурая”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *