Archivi categoria: Commercials

I migliori spot pubblicitari da tutto il mondo. Un utile riferimento per tutti i pubblicitari, grafici e designer: Campagne pubblicitarie , commercials. Le migliori pubblicità per i prodotti più improbabili.

I 10 migliori spot tv più del 2011

 

In Italia, nella maggior parte dei casi, siamo piuttosto indietro in fatto di spot televisivi: si preferiscono le star nostrane a qualche idea brillante, o si preferiscono le tematiche a sfondo sessuale come testimonia la cara e brava Giovanna.

Ecco perché nella classifica dei dieci migliori spot televisivi del 2011 stilata da Warming Glow non siamo contemplati. Dieci spot geniali e divertenti, che funzionano sia per pubblicizzare prodotta sia come vero e propri fenomeni virali.

Come dimenticare gli splendidi gattini coi pollici opponibili? Godetevi la classifica dopo il salto.
Continua la lettura di I 10 migliori spot tv più del 2011

Bang Bang Lady: come pubblicizzare (male) un outlet di fuochi d’artificio

 

Forse abbiamo un nuovo vincitore del titolo “spot televisivo più brutto di sempre“. Dopo l’imbarazzante clown di AutoYes, l’ultima chicca ci arriva ancora una volta dagli Stati Uniti.

Siamo ancora nel locale, questa volta a Phenix City, nello stato dell’Alabama. Per pubblicizzare il suo outlet di fuochi d’artificio, la titolare Wanda, soprannominata Bang Bang Lady, si mette in gioco e, accompagnata da una signora altrettanto in sovrappeso, si cimenta in una serie coreografie che, ne siamo certi, vi sognerete stanotte. E non sarà un bel sogno!

Da notare l’indicazione: “Cerca l’enorme bandiera!


Continua la lettura di Bang Bang Lady: come pubblicizzare (male) un outlet di fuochi d’artificio

Dirt Devil: a volte un bravo esorcista non basta

 

Mentre in Italia la brava Giovanna dipinge sulla ruggine e Sabrina Ferilli si complimenta con gli italiani che “se fanno er sofà“, il regista tedesco Andreas Roth, qui al suo esordio, fa scuola in fatto di spot televisivi.

Dirt Devil – Exorcist, potete vederlo dopo il salto, è stato commissionato dalla Royal Appliance Manufacturing Company e prodotto dalla Filmakademie Baden-Württemberg.

Ispirato al celeberrimo horror del 1973, lo spot ci da una visione del tutto inedita di un esorcismo. Per non rovinarvi la sorpresa, evitiamo di svelarvi il prodotto pubblicizzato, ma vi proponiamo una piccola galleria fotografica.


Continua la lettura di Dirt Devil: a volte un bravo esorcista non basta

L’animazione in stop motion più piccola al mondo

 

Il CellScope è un’invenzione che il professor Fletcher ha creato per Nokia, e si tratta di un dispositivo ingranditore che si può applicare al cellulare: in sostanza un microscopio da viaggio da poter usare in qualsiasi situazione. Il CellScope non avrà molti utilizzi nella vita di tutti i giorni, ma consente di gestire al meglio le emergenze mediche nei paesi più poveri e di eseguire diagnosi complesse in assenza di altre strumentazioni adeguate.
Per celebrare l’invenzione in questione, Nokia ha chiesto alla Aardman, lo studio famoso per aver creato Wallace & Gromit e Galline in Fuga, di creare un cortometraggio animato in stop motion usando un personaggio in miniatura e la tecnologia ideata dal professor Fletcher.
La sfida, anche per un colosso come la Aardman, non si è rivelata da poco: Dot, la protagonista del corto, è altra solo 9 millimetri, è stata modellata usando una stampante 3D e per dipingerla è servito un microscopio; un lavoro lungo ed impegnativo che non ha permesso allo staf di animatori di girare più di quattro secondi al giorno. Potete guardare un interessante making of sulla realizzazione di Dot a questo indirizzo.
Nel corto qui in basso Dot si sveglia in un magico mondo gigantesco, e si ritrova a dover sfuggire al fondale stesso che si sfilaccia rapidamente. Un’opera dalle atmosfere magiche ed affascinanti, accompagnata dallo slogan “non è la tecnologia, ma è quello che ne fai”, Dot entra con il sui record mondiale negli annali dell’animazione. [via The Daily What]

Так это или нет – тема для отдельной статьи или очередной священной войны, не буду ее тут касаться, Студия Topodin, Как избавиться от рекламы в интернете? (Google Chrome) Здравствуйте! Этой статьёй я начинаю серию уроков, в которых покажу, как избавиться от рекламы в интернете, а конкретнее в браузере

Zombie a Madrid per Resident Evil

 

Immaginate di stare passeggiando per le vie del centro, quando all’improvviso notate qualcosa di insolito che spunta da una grata sul marciapiede. Possibile che non vi siate mai accorti prima d’ora di qualcosa di così vistoso? E di cosa si tratta esattamente? Mentre vi avvicinate, i contorni e le forme dell’oggetto in questione diventano, con vostro orrore sin troppo familiari: si tratta di un braccio, un braccio umano. Le dita sono protese verso qualcosa impossibile da afferrare, e ferite profonde si aprono sul gomito e sulle nocche. La visione d’insieme non è affatto piacevole, e non siete poi troppo sicuri che il proprietario dell’arto sia nel pieno delle forze. Probabilmente, anzi, essere intrappolato nelle fogne è solo uno dei suoi problemi. Cosa fareste in una situazione del genere?
E’ stato questo lo spettacolo che i cittadini di Madrid si sono ritrovati sotto il naso qualche giorno fa: centinaia di braccia zombie che si protendevano da tombini, scoli fognari, aiuole e fontane. Ovviamente l’intera trovata è parte della campagna promozionale ideata da Bungalow 25 per promuovere il nuovo episodio della saga cinematografica di Resident Evil, ennesimo adattamento di uno dei videogiochi horror più popolari di tutti i tempi.
Godetevi il video qui in basso, perché le reazioni dei passanti sono probabilmente più interessanti di quanto lo sarà il film. [via The Daily What]

И topodin, Перечислим их: выявить ограничения со стороны поисковых систем, определить возможные технические проблемы, проверить основные параметры сайта, оценить его дизайн и верстку, посмотреть видимость веб-ресурса в поисковиках, выявить проблемы продвижения, проанализировать аналитику сайта, оценить воздействие поведенческих факторов, сформировать представление  по ссылочной структуре сайта и т

Come far passare la verdura per cibo spazzatura

 

Da anni documentari e servizi televisivi non risparmiano le critiche ad una industria alimentare che sta conducendo rapidamente milioni di americani all’obesità. Ma il “cibo spazzatura” non è solo un problema statunitense e nei paesi sviluppati sono sempre di più le persone che devono fare i conti con la bilancia per colpa del fast food. Non si scoraggino, però, i salutisti: esiste ancora una speranza. Negli Stati Uniti la first lady Michelle Obama si sta battendo perché nelle scuole del paese si adotti un regime alimentare più sano, e lentamente anche associazioni di consumatori, agricoltori e piccoli produttori stanno prendendo in mano la situazione.

carote spazzatura

Ad esempio, di recente Bolthouse Farms, assieme a decine di agricoltori specializzati nella produzione di carote, ha svelato al mondo il suo piano per riappropriarsi del mercato e rendere di nuovo popolari le verdure. Come? Facendole passare per cibo spazzatura.

La campagna di marketing in questione, che è costata 25 milioni di dollari, regalerà alle carotine una confezione simile a quella di snack e patatine, le renderà disponibili nei distributori automatici delle suole e manderà in onda spot che non solo non avranno nulla da invidiare alle costosissime pubblicità del cibo spazzatura, ma aggiungeranno anche una nota ironica alla campagna promozionale.
Un’industria da un miliardo di dollari come quella delle carote si prepara a sfidare i “maestri” del cibo spazzatura, il cui valore sul mercato è invece di ben diciotto milioni di dollari. Ecco i primi spot della rivoluzione salutista. [USAToday via The Daily What]

Так это или нет – тема для отдельной статьи или очередной священной войны, не буду ее тут касаться, Студия Topodin,

Pubblicità progresso sulla violenza domestica: questa è diversa dalle altre

 

Temo che il video qui in basso finirà con l’offrirvi una prospettiva non molto piacevole sul genere umano. Devo ammettere, però, che questa pubblicità progresso colpisce il bersaglio come poche altre sino ad ora.
Tutti ci troviamo d’accordo sul fatto che le violenze domestiche siano una realtà terribile, e tutti amiamo pensare che si tratti di qualcosa che non ci tocca direttamente. Il video qui in basso, ahimè, prova il contrario.
Non importa che siate cresciuti in un ambiente familiare sereno e che nessuna delle persone che amate si trovi ad affrontare problemi di violenza domestica: a volte sono comunque le persone che ci sono più vicine, almeno fisicamente, a subire questo genere di realtà. E noi ci troviamo a far finta di niente.
Quella del video non è una messa in scena, ma un esperimento portato avanti in un quartiere residenziale di Johannesburg, in Sud Africa, dall’associazione POWA. La prossima volta che vi trovate infastiditi dal baccano dei vicini, provate a tendere l’orecchio. [via The Daily What]

Так, недавно также стало известно о том, что Yahoo покидает Адам Бечтел (Adam Bechtel), вице-президент по инфраструктуре, чтобы перейти на неизвестный пост в компании Apple, Студия Topodin, …

Adidas incontra Guerre Stellari

 

Bisogna ammetterlo: con questo brillante spot, lanciato in occasione dei mondiali di calcio ormai alle porte, Adidas si è decisamente superata. Non solo, infatti, lo spot presenta un’originale rielaborazione di uno degli spezzoni più famosi ed amati della saga di Guerre Stellari, ma include anche una serie di ospiti di eccezione.
Inseriti nel filmato, con una maestria tecnica quasi stupefacente, ci sono grandi nomi della musica e dello spettacolo come i Daft Punk, Snoop Dogg, Ciara, Noel Gallagher, Ian Brown, Dj Armstrong e Jay Baruchel ma anche due leggende del calcio come Franz Beckenbauer e David Beckham. Ovviamente non mancano Ian Solo, Obi-Wan Kenobi, C-3PO ed R2-D2. Mescolate con cura questi ingredienti ed otterrete un cocktail esplosivo come il video qui in basso. [grazie Giorgio!]

Если перевести их на питание виноградными листьями, они могут составить реальную конкуренцию деликатесным виноградным улиткам, Студия Topodin, Какие будут результаты от нашей работы? Самый главный показатель результативности работы – увеличение посещаемости сайта с поисковых систем и, как следствие его, рост продаж товаров (услуг)