Anelli di fidanzamento con le ossa del proprio amato

 

Non si spaventino i più impressionabili per il titolo di questo articolo: non è in atto un’invasione di zombie, e nessuno sta cercando di rimettere in scena La Sposa Cadavere. Indossare un anello ricavato da un osso del proprio amato è, però, possibile.
Ormai qualche anno fa, un team di ricercatori londinesi ha lanciato il progetto Biojewelry, iniziativa alla quale hanno preso parte cinque coppie di volontari. L’obiettivo del progetto? Creare un anello coltivando le cellule del tessuto osseo di un essere umano.

groupimg_assist_custom_0.jpg
Dopo aver prelevato alcune cellule dalla mascella di ciascun partecipante, gli scenziati hanno usato una struttura di biovetro, una particolare ceramica bioattiva la cui natura è simile a quella delle ossa umane, come base su cui coltivare i campioni di tessuto osseo.
In un curioso connubio di scienza e design, i ricercatori hanno poi combinato il tessuto così ottenuto con alcuni metalli preziosi, riuscendo a creare i primi anelli di ossa umane, l’accessorio estremo per i fidanzati che non amano stare troppo lontani. [via Neatorama, grazie Francesco]

ringhands.JPG

, Студия Topodin, На третий день статья ушла на третью страницу поисковой выдачи

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *