Anatomia dei generi musicali

 

Fernanda Viégas e Martin Wattenberg hanno di recente sviluppato un progetto intitolato Fleshmap, interamente dedicato al corpo umano ed ai cinque sensi. Come parte di questa intrigante ricerca, i due artisti hanno analizzato le parti del corpo in relazione ai testi di alcune canzoni, misurando la frequenza con la quale ogni genere cita diverse aree del corpo umano come il viso, gli occhi o le mani.
All’interno del progetto, intitolato Listen, sono stati presi in analisi tutti i generi più popolari della musica moderna, dal jazz al metal, dal rap al rock, e le mappe tracciate hanno rivelato risultati decisamente interessanti.

fleshmap2.jpg

Come era facile prevedere, il genere più “esplicito” di tutti è il rap: abbondano riferimenti ai genitali maschil e femminili, e la parte del corpo più cantata dai rapper è il sedere, che compare nel 23,64% delle canzoni.
I generi più cerebrali sono invece il blues e l’elettronica, dove i riferimenti alla testa compaiono più frequentemente. Ma ad essere più gettonati, nella maggior parte dei casi, sono gli occhi: in cima a buona parte delle mappe tracciate da Fleshmap, gli occhi sono una fonte di ispirazione di indubbia importanza per i musicisti, che siano gruppi metal o cantanti country.
Se volete approfondire questa interessante ricerca, potete osservare la classifica del vostro genere preferito nel dettaglio su Fleshmap. [via NotCot]

fleshmap1.jpg

Каждые 2-4 недели человек меняет кожу, но с возрастом она теряет вещество, придающее ей эластичность, белок коллаген, поэтому-то и появляются морщины, Студия Topodin,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *