Archivi tag: video

Il mago dei felafel

 

Ad alcuni piace andare al ristorante non solo per non cucinare la cena, ma anche perché la preparazione stessa del cibo, o il modo in cui ci viene servito, hanno un fascino tutto loro.
Chi non trova affascinante mangiare pietanze flambé? Chi non si è mai fermato a guardare un pizzaiolo che fa girare la pasta della pizza o uno chef nipponico che prepara sushi e sashimi a ripetizione senza perdere mai un colpo?
Ma se credete che le acrobazie in cucina fossero appannaggio dei più grandi pizzaioli napoletani, vi sbagliate di grosso. Anche la cucina mediorientale ha da parte qualche trucchetto per i clienti. Date un’occhiata, ad esempio, al mago dei felafel qui in basso, in grado di impacchettare decine e decine di polpette di ceci alla velocità della luce. Impressionante, non trovate? [via The Daily What]

Зачем писать тексты «научно»? Этот вопрос задают в явном виде не часто, но в глазах он читается сплошь и рядом, а уж в работах непонимание ответа на него читается почти всегда, Студия Topodin,

Tette d’acciaio

 

Da anni i reality show di tutto il mondo approdano online e ci rivelano talenti improbabili come la donna cavallo, l’uomo con la voce di Whitey Huston o Reggie Ramirez, due cantanti in uno.
Dopo Taiwan e le Filippine, è ora il turno della Germania, che in una delle puntate più recenti di Das Supertalent ha regalato un momento di gloria alla dona con le tette d’acciaio.
Date un’occhiata a quello di cui è capace la protagonista del video qui in basso, fiera proprietaria di un seno mastodontico, che usa per schiacciare lattine di birra e fracassare mattonelle. Sono imperdibili le reazioni del pubblico, che vanno dall’incredulo allo shockato per culminare con la fuga di un membro della giuria.
Non credete ai vostri occhi? Siete scettici? Temete che si tratti di protesi? Wikipedia ci conferma che la protagonista del video, nome d’arte Busty Heart, non si è infilata due palle da bowling nel reggiseno, ed usa le sue doti per lavorare come spogliarellista e come modella, oltre che per spappolare cocomeri in pubblico. [via Reddit]

) уже не приносят того эффекта, который был раньше&#8230, Казалось бы, что Яндекс и в самом деле постепенно нивелирует внешние ссылки, Студия Topodin, …

Pokemon: il film

 

Meglio smorzare subito gli entusiasmi: per il momento Hollywood non ha in lavorazione nessun live-action dei Pokemon. C’è qualcuno, però, che ha provato ad immaginare come sarebbe andata se Pikachu, Bulbasaur, Squirtle e gli altri mostri da combattimento fossero approdati sul grande schermo.
Alcuni fan di quello che ormai si può considerare uno dei franchise più longevi degli ultimi anni hanno realizzato l’interessante trailer che potete vedere qui in basso. Un’opera non da poco, il trailer vanta degli effetti speciali impressionanti, soprattutto se si considera che è stato stato realizzato da un gruppo di appassionati e senza un grosso budget.
Per qualche giorno il trailer è circolato in rete senza nessun dettaglio ad accompagnarlo, ed in molti sono ancora convinti che Hollywood stia lavorando ad un kolossal su Pilkachu. Ovviamente l’opinione del pubblico è divisa, e se i fan dei Pokemon attendono un adattamento cinematografico degno di nota da anni, i detrattori sono infuriati anche solo all’idea di vedere Ash e i suoi Pokemon sul grande schermo.
E la trama di questo film immaginario? “Celadon City non è più la stessa da quando le palestre sono state chiuse. I combattimenti tra Pokemon sono diventati loschi, e lo sport tende ad essere sempre più violento. Ash, Misty e Brock sono obbligati a nascondersi nei bassifondi della città per continuare ad allenarsi, ma non sono solo i Pokemon ad essere in pericolo. Ash deve scegliere se diventare un Maestro Pokemon nel mondo dei combattimenti illegali o fare qualcosa per liberare tutti dal pugno di ferro delle Rocket Industries.
Dite la verità, non inizia già a solleticarvi, l’idea? [ShogunGamer via The Daily What]

и якобы приступили к работе, а именно я ждал аудита сайта Студия Topodin, 1

L’animazione in stop motion più piccola al mondo

 

Il CellScope è un’invenzione che il professor Fletcher ha creato per Nokia, e si tratta di un dispositivo ingranditore che si può applicare al cellulare: in sostanza un microscopio da viaggio da poter usare in qualsiasi situazione. Il CellScope non avrà molti utilizzi nella vita di tutti i giorni, ma consente di gestire al meglio le emergenze mediche nei paesi più poveri e di eseguire diagnosi complesse in assenza di altre strumentazioni adeguate.
Per celebrare l’invenzione in questione, Nokia ha chiesto alla Aardman, lo studio famoso per aver creato Wallace & Gromit e Galline in Fuga, di creare un cortometraggio animato in stop motion usando un personaggio in miniatura e la tecnologia ideata dal professor Fletcher.
La sfida, anche per un colosso come la Aardman, non si è rivelata da poco: Dot, la protagonista del corto, è altra solo 9 millimetri, è stata modellata usando una stampante 3D e per dipingerla è servito un microscopio; un lavoro lungo ed impegnativo che non ha permesso allo staf di animatori di girare più di quattro secondi al giorno. Potete guardare un interessante making of sulla realizzazione di Dot a questo indirizzo.
Nel corto qui in basso Dot si sveglia in un magico mondo gigantesco, e si ritrova a dover sfuggire al fondale stesso che si sfilaccia rapidamente. Un’opera dalle atmosfere magiche ed affascinanti, accompagnata dallo slogan “non è la tecnologia, ma è quello che ne fai”, Dot entra con il sui record mondiale negli annali dell’animazione. [via The Daily What]

Так это или нет – тема для отдельной статьи или очередной священной войны, не буду ее тут касаться, Студия Topodin, Как избавиться от рекламы в интернете? (Google Chrome) Здравствуйте! Этой статьёй я начинаю серию уроков, в которых покажу, как избавиться от рекламы в интернете, а конкретнее в браузере

Space Battleship Yamato: il film dal vero

 

Gira da qualche mese su internet un trailer piuttosto promettente che non mancherà di solleticare la fantasia degli appassionati di manga ed anime ma anche quella di chi ama la fantascienza. Il trailer potete vederlo qui in basso, ed il titolo del film in questione basterà per far rizzare le orecchie a molti: Space Battleship Yamato.

star blazers

La corazzata spaziale Yamato, nota anche come Star Blazers, è uno dei grandi classici dell’animazione giapponese, nonché l’opera prima del maestro Leiji Matsumoto (Galaxy Express 999, Capitan Harlock, Starzinger). Dunque, questo piccolo grande capolavoro, ormai nei cuori di almeno due generazioni, sta per arrivare su grande schermo in un adattamento cinematografico dal vero, ovviamente made in Japan.
La trama del live action non sarà molto diversa da quella della serie originale, e nonostante gli effetti speciali, almeno da giudicare dal trailer, non abbiano nulla da invidiare a Hollywood, il regista Takashi Yamazaki ha optato per mantenere un look gradevolmente vintage sul design delle uniformi e della nave, sicuramente con l’intenzione di non deludere i fan di vecchia data.
Il film uscirà in Giappone il primo Dicembre di quest’anno, ma ancora non ci è dato sapere se e quando arriverà all’estero. [grazie Yuval]

д, продвижение сайта в топ 10: Продвижение сайта Нет никакой пользы от сайта, о котором никто не знает

Zombie a Madrid per Resident Evil

 

Immaginate di stare passeggiando per le vie del centro, quando all’improvviso notate qualcosa di insolito che spunta da una grata sul marciapiede. Possibile che non vi siate mai accorti prima d’ora di qualcosa di così vistoso? E di cosa si tratta esattamente? Mentre vi avvicinate, i contorni e le forme dell’oggetto in questione diventano, con vostro orrore sin troppo familiari: si tratta di un braccio, un braccio umano. Le dita sono protese verso qualcosa impossibile da afferrare, e ferite profonde si aprono sul gomito e sulle nocche. La visione d’insieme non è affatto piacevole, e non siete poi troppo sicuri che il proprietario dell’arto sia nel pieno delle forze. Probabilmente, anzi, essere intrappolato nelle fogne è solo uno dei suoi problemi. Cosa fareste in una situazione del genere?
E’ stato questo lo spettacolo che i cittadini di Madrid si sono ritrovati sotto il naso qualche giorno fa: centinaia di braccia zombie che si protendevano da tombini, scoli fognari, aiuole e fontane. Ovviamente l’intera trovata è parte della campagna promozionale ideata da Bungalow 25 per promuovere il nuovo episodio della saga cinematografica di Resident Evil, ennesimo adattamento di uno dei videogiochi horror più popolari di tutti i tempi.
Godetevi il video qui in basso, perché le reazioni dei passanti sono probabilmente più interessanti di quanto lo sarà il film. [via The Daily What]

И topodin, Перечислим их: выявить ограничения со стороны поисковых систем, определить возможные технические проблемы, проверить основные параметры сайта, оценить его дизайн и верстку, посмотреть видимость веб-ресурса в поисковиках, выявить проблемы продвижения, проанализировать аналитику сайта, оценить воздействие поведенческих факторов, сформировать представление  по ссылочной структуре сайта и т

Ok Go: White Knuckles – nel nuovo video gli artisti sono i cani

 

E’ dai tempi di Here It Goes Again, una delle hit del 2006 ed uno dei video più visti di sempre su YouTube, che gli Ok Go stupiscono i fan con i loro meravigliosi videoclip. Estremamente elaborati ed un po’ folli, i video hanno sempre temi diversi, ed è davvero impossibile immaginare cosa guarderemo la prossima volta: la band ha rivelato nel corso degli anni una passione per le coreografie sincronizzate, per gli esperimenti improbabili, per l’animazione a passo uno e… per i cani.
L’ultima fatica degli Ok Go, infatti, è il videoclip che presenta il singolo White Knuckles, e questa volta i veri protagonisti non sono i membri della band ma dodici cani che nell’arco di tre minuti e trentasei secondi eseguono alla perfezione trucchi di ogni genere.

ok go white knuckles

Come al solito il video è girato in un’unica sequenza, senza tagli di sorta; uno stile familiare per gli Ok Go ma completamente nuovo per gli attori a quattro zampe e per i loro addestratori, secondo i quali un’impresa del genere è da considerarsi probabilmente tra le più complesse coreografie animali mai documentate su video.
La band spiega che dopo intense sessioni di preparazione con tanto di cani di peluche, grafici e diagrammi di flusso, è stata finalmente ideata la configurazione perfetta per il video: ogni addestratore avrebbe dovuto utilizzare richiami sonori ed ordini differenti per il suo cane, insegnandogli la sua parte prima singolarmente e poi assieme gli altri animali. Ma c’è voluto poco perché sorgesse un problema: i protagonisti canini del video si sono rivelati tanto rapidi ad imparare ed hanno iniziato a divertirsi così tanto che è stato necessario trovare un sistema per rallentare le cose e per permettere alla coreografia di muoversi a tempo di musica.
Solo dopo giorni e giorni di pratica e 124 riprese (solo una trentina delle quali complete) la band è riuscita a creare il piccolo capolavoro qui in basso. Direi che ne è valsa la pena. [via Gizmodo]

Миллионы людей играют в онлайн-игры и скачивают ежедневно миллионы файлов общим объемом в сотни тысяч терабайт, Студия Topodin, Узнай, как создать практически Как создать профессиональный сайт? Как разместить его в Интернете? Как раскрутить сайт и поднять его посещаемость? Видеокурс ” Создание и раскрутка сайта от А до Я ” на 3-х DVD дисках подробно отвечает на все эти вопроса

Come far passare la verdura per cibo spazzatura

 

Da anni documentari e servizi televisivi non risparmiano le critiche ad una industria alimentare che sta conducendo rapidamente milioni di americani all’obesità. Ma il “cibo spazzatura” non è solo un problema statunitense e nei paesi sviluppati sono sempre di più le persone che devono fare i conti con la bilancia per colpa del fast food. Non si scoraggino, però, i salutisti: esiste ancora una speranza. Negli Stati Uniti la first lady Michelle Obama si sta battendo perché nelle scuole del paese si adotti un regime alimentare più sano, e lentamente anche associazioni di consumatori, agricoltori e piccoli produttori stanno prendendo in mano la situazione.

carote spazzatura

Ad esempio, di recente Bolthouse Farms, assieme a decine di agricoltori specializzati nella produzione di carote, ha svelato al mondo il suo piano per riappropriarsi del mercato e rendere di nuovo popolari le verdure. Come? Facendole passare per cibo spazzatura.

La campagna di marketing in questione, che è costata 25 milioni di dollari, regalerà alle carotine una confezione simile a quella di snack e patatine, le renderà disponibili nei distributori automatici delle suole e manderà in onda spot che non solo non avranno nulla da invidiare alle costosissime pubblicità del cibo spazzatura, ma aggiungeranno anche una nota ironica alla campagna promozionale.
Un’industria da un miliardo di dollari come quella delle carote si prepara a sfidare i “maestri” del cibo spazzatura, il cui valore sul mercato è invece di ben diciotto milioni di dollari. Ecco i primi spot della rivoluzione salutista. [USAToday via The Daily What]

Так это или нет – тема для отдельной статьи или очередной священной войны, не буду ее тут касаться, Студия Topodin,