Archivi tag: giocattoli

Peluche con turbe psichiche per bambini comprensivi

 

I nostri lettori più affezionati sanno da tempo che esistono peluche per tutti i gusti: peluche di microbi, peluche che si evolvono, sushi di peluche e persino peluche horror. Ma chi è alla ricerca di un rapporto più intenso, emotivo e profondo con il proprio pupazzo di pezza, può da oggi comprare anche un peluche con turbe psichiche.
Creati da Martin Kittsteiner, i peluche che vedete qui in basso soffrono tutti di problemi di natura psicologica più o meno gravi, ed ognuno è venduto assieme ad una cartella clinica che ne spiega le turbe e suggerisce un eventuale trattamento. Ma approfondiamo la conoscenza di questo poveri peluche psicotici:

Dub la tartaruga che soffre di Depressione: essendo un animale più a suo agio in luoghi tranquilli, il nostro paziente ha risentito gravemente dei ritmi di vita moderni, ed è entrato in grave depressione. Puoi aiutarlo a venire di nuovo fuori dal guscio ed a godersi la vita? Aiuta Dub a riscoprire la vita – questa volta con calma!

Sly il serpente con il complesso del sonaglio: il conflitto interiore del paziente va interpretato come il segno di una relazione ambivalente nei confronti del proprio corpo. Combinato alla fascinazione nei confronti di un ben più potente sonaglio sostitutivo, ci da ragione di sospettare di un radicato complesso del sonaglio. Ovviamente il sonaglio sostitutivo incluso nella confezione non dovrebbe essere utilizzato su base permanente e dovrebbe servire solo come oggetto terapeutico transitorio.

peluche psicotici

Dolly la pecora con la crisi di identità (un lupo nelle vesti di una pecora): La paziente sembra temporaneamente convinta di essere un lupo nonostante sia evidente che è una pecora. Violente ed inaspettate manifestazioni dell’identità repressa la lasciano esausta. Una reazione di difesa isterico-psicotica evidenzia il problema nascosto, probabilmente esperienze negative ed un conseguente processo di frammentazione. In questa condizione, il paziente non è in grado di accettare la sua identità di animale di peluche.

Kroko il coccodrillo che soffre di paranoia: il paziente soffre di acute percezioni allucinatorie, chiaro sintomo di psicosi paranoide. I segni sono blocchi mentali e destruturalizzazione dell’area di esperienza abituale. Come conseguenza si instaura una compensazione che riattiva modelli di reazione arcaici.

Lilo l’ippopotamo ossessivo-compulsivo: il paziente ha provato per mesi, e senza successo, a risolvere un puzzle . E’ così assorto in questa azione ripetitiva che per la maggior parte del tempo non è consapevole di ciò che lo circonda. Da quando il disordine ha iniziato a manifestarsi, il paziente non ha parlato con nessuno. Una connessione tra la sua incapacità di parlare e l’ossessione per il puzzle è molto probabile.

Ogni animale di pezza costa 29,90 €, mentre l’intero gruppo è in vendita a 129, 90 €. Una volta comprati, però, non trascurateli, o la loro situazione potrebbe deteriorarsi. [Telegraph via The Daily What]
peluche psicotici

Конечно, бренды тратят миллионы долларов на поддержание своего доброго имени в СМИ, но следует учитывать, что размах их деятельности в разы больше, чем у малого бизнеса topodin, Квадратная магнитная рамка со стороной 1 м из медной трубы 20 мм с настроечным конденсатором с добротностью 2000

Riconoscere le statuine di Guerre Stellari… con la bocca

 

Sophia ha un talento più unico che raro: questa giovane ragazza tedesca è in grado di riconoscere tutte le ottanta figurine della serie LEGO Star Wars usando la bocca.
Noncurante di tutte le avvertenze sui rischi di soffocamento che compaiono su ogni scatola LEGO, Sophia dimostra al pubblico di un varietà televisivo il suo talento, riconoscendo quattro delle cinque statuine che il presentatore le fa assaggiare. Mi domando quante ore di allenamento le sono occorse per ottenere un simile risultato.
Non sono molto sicura di come questa giovane appassionata di Guerre Stellari riuscirà a sfruttare il suo talento in futuro, ma per il momento è di certo riuscita a far parlare di sè. [via Geekologie, grazie Francesco]

ч Студия Topodin, Почему же происходит именно таким образом? Клиент создал хороший качественный сайт и вполне закономерно хочет, чтобы его ресурс находился в ТОПе и получал трафик уже сейчас, а не спустя 6 месяцев

Bambole terrificanti

 

Sono in molti a trovare le bambole antiche vagamente inquietanti. In parte perchè così fragili, in parte perchè troppo realistiche, le bambole di altri tempi fanno paura alla maggior parte dei bambini di oggi, ed anche a moltissimi adulti.
Questo genere di inquietudine ha generato negli anni racconti e film horror di grande successo, basti pensare a La Bambola Assassina ed al terribile protagonista Chucky. Esiste persino un nome per la paura delle bambole: pediofobia, e dopo aver dato un’occhiata all’inquietante galleria qui in basso qualcuno di voi potrebbe finire col soffrirne.

plain_weird_dolls_thumb

Proprio al famosissimo Chucky, che ovviamente merita il posto d’onore nella galleria, possono fare concorrenza le bambole che vedrete. Alcune di queste immagini sono semplicemente rielaborazioni fotografiche, altre raffigurano bambole di altri tempi, danneggiate, modificate o comunque inspiegabilmente inquietanti.
E voi che credevate che non ci potesse essere nulla di peggio della colurofobia. [The Toy Zone via The Presurfer]


Trovi altre fotografie come questa su Toonest

, Анализ топа, Эффективные методы продвижения сайта – примеры из моей практики Дорогие друзья, сегодня я расскажу о том, как я продвигаю некоторые сайты клиентов и какие методы продвижения сейчас эффективны, а какие нет

Evolvems: il peluche che si evolve

 

Usare giocattoli e peluche per insegnare qualcosa ad un bambino è una strategia estremamente efficace: esistono per la peluche biologia e peluche per la fisica, e per i meno aperti alla scienza esistono anche peluche biblici.
Non piacerà molto alle persone molto religiose, però, il peluche qui in basso, pensato per spiegare l’evoluzione ai più piccoli.
Gli Evolvems sono infatti una serie di peluche double-face dedicata ad animali vissuti milioni di anni fa, e che gli scenziati hanno stabilito essersi evoluti per adattarsi all’ambiente circostante.

cb73_evolvems_add3

Comprate a vostro figlio un colecanto che si trasfoma in ittiostega, uno dei primi terapodi e tra le prime creature ad aver camminato sul suolo del pianeta. Oppure optate per il dimetrodonte che diventa un cynognathus, una creatura dall’aspetto più simile a quello dei mammiferi.
Questi due peluche, assieme a quello dell’yinlong-stiracosauro e quello del pakiceto-squalodonte, sono in vendita su Think Geek a 19,99 $ (13 €) ciascuno, e sono il regalo ideale per il piccolo paleontologo.

cb73_evolvems_add1

cb73_evolvems

2 topodin, Маркет, BigMir

Toy Story 3: il nuovo trailer

 

Finalmente la Pixar ci permette di dare uno sguardo più approfondito al suo nuovo film, che uscirà negli Stati Uniti durante l’estate del 2010. Il nuovo trailer lascia intendere che il terzo capitolo di Toy Story sarà abbastanza diverso dai primi due film di Woody e Buzz: Andy è cresciuto e sta per andare a studiare al College. Ma cosa farne di tutti quei giocattoli che sono in camera sua?

toy_story_3

Ovviamente i protagonisti del grande Classico Pixar non ci stanno ad essere lasciati indietro, ed organizzano un piano per ritornare a casa da Andy, pare che i nostri, però, dovranno supperare qualche inconveniente lungo la strada prima del lietofine. [grazie Yuval]

Мы намерены выяснить, что же на самом деле представляет собой грамотная, а главное – качественная раскрутка группы в социальной сети Вконтакте topodin, Первый, когда покупают «вечные» ссылки, которые, как правило, дороже

Smantellata la casa di LEGO

 

Da qualche mese a questa parte i lettori di Noantri seguono le vicende della prima casa abitabile in LEGO mai costruita, impresa voluta dal conduttore televisivo James May, che ha coinvolto un migliaio di volontari nella costruzione dell’edificio.

window_1486833i

Purtroppo ho brutte notizie per tutti i fan dei mattoncini più famosi del mondo: la casa è stata di recente smantellata.
La struttura, la cui costruzione ha richiesto 3.300.000 mattoncini LEGO, era dotato di un water funzionante, di una doccia con tanto di acqua calda e persino di un letto (non proprio comodissimo).
Nessuno, purtroppo, ha accettato di prendere in consegna la casa, neppure uno dei diversi parchi di divertimento Legoland sparsi per l’Europa, che hanno dovuto rifiutare a causa delle eccessive spese di trasporto.
All’edificio mancavano anche i regolari permessi di costruzione ed il terreno su cui sorgeva, inoltre, è destinato ad un vigneto.

article-1215526-068b88a2000005dc-483_634x417_popup_02

Qualche giorno fa, purtroppo, una squadra di demolitori armati di martelli ha buttato giù la casa di LEGO, in un’esplosione di colori davvero spettacolare.
A nulla è servita una raccolta fondi è un appello su Facebook, inutili le speranze di May, che contava sulla bontà di qualche stravagante benefattore o collezionista d’arte: la casa di LEGO è ormai storia.
Resta una nota positiva: i tre milioni di mattoncini verranno donati in beneficenza. [via Gizmodo]

article-0-068b88ac000005dc-537_634x427

Ниже мы рассмотрим основные особенности продвижения под поисковую систему Яндекс, суровое русское seo

A buon punto la costruizione della casa di LEGO

 

Vi avevo parlato, qualche tempo fa, dell’impresa in cui aveva deciso di imbarcarsi il presentatore televisivo britannico James May: costruire un’intera abitazione usando mattoncini LEGO.
Non stiamo parlando, in questo caso, di un modellino in scala come quelli che montavamo da bambini, ma di una casa a tutti gli effetti, abitabile e funzionale.
Da qualche settimana nella Denbies Wine Estate, nel Dorking, un curioso spettacolo si presenta alla vista dei passanti: un edificio la cui costruzione non è ancora stata ultimata. Un edificio dai colori stranamente brillanti.

legohouse1

Potete ammirare nelle immagini di questo articolo la prima vera casa LEGO, la cui costruzione è ormai a buon punto. Montata su una struttura in legno per garantirle maggiore solidità, l’abitazione è dotata di un bagno funzionante oltre che di porte e finestre. I “mattoni” della costruzione sono blocchi pre-assemblati a loro volta composti da 272 mattoncini LEGO ciascuno, e un rapido calcolo ci rivela che la casa di LEGO è per il momento composta di ben 816 milioni di pezzi. Un record impressionante.
Mi domando quanto a lungo abbia intenzione di viverci James May, e se ha intenzione di affittare una stanza alla sottoscritta. [via Geekologie]

legohouse2

Поэтому текст я оставляю, но даю вам ссылку на свежую версию учебника topodin, На самом деле ситуация другая – чтобы узнать всех конкурентов достаточно набрать в поиске интересующую фразу и посмотреть на количество сайтов, которые нашла поисковая система

La Warner Bros Farà un film sui LEGO

 

Immagino che il titolo di questo articolo vi abbia lasciati a bocca aperta, ma a pensarci bene cosa c’è da stupirsi? Il film di G.I. Joe ha sbancato i botteghini in tutto il mondo, ed i Transformers sono stati altrettanto popolari: girare un film ispirato ad una linea di giocattoli oggi come oggi non è una cattiva idea. Lo confermeranno probabilmente anche altre due pellicole simili già in lavorazione, una dedicata ai Masters of The Universe e l’altra alle automobiline Hot Weels.
Non è troppo strano, allora, che si sia deciso di girare anche un film sui mattoncini LEGO.
La notizia viene da Variety, rivista secondo la quale la Warner Brothers starebbe lavorando ad un film basato sulle famosissime costruzioni LEGO, film che sarà “una commedia per famiglie che mescolerà riprese dal vivo ed animazione”.
A produrre la pellicola ci sarà Roy Lee, soprannominato “il re dei remake” per via di tutti i suoi riadattamenti degli ultimi anni. La sceneggiatura, invece, sarà affidata a Dan e Kevin Hageman, ed il team sta già lavorando a stretto contatto con la compagnia danese che produce le costruzioni più famose del mondo.
Ma quale potrebbe essere la trama di un film sui LEGO? Ancora non ci è dato sapere quasi nulla a riguardo, ma i fan delle costruzioni non stanno già più nella pelle. [via SciFi Wire]

lego_cinema_5

Более подробно вы можете прочитать о выполняемых работах на страничке нашего сайта, посвящённой описанию основных этапов раскрутки сайта topodin, Преимущество данной технологии в том, что оптимизация сайта под Google достигается в минимальные сроки, а ошибки, которые приводят к выпадению сайта из Топ-рейтинга, также устраняются достаточно быстро