Archivi tag: Esperimenti

La t-shirt spray

 

Quanto sono attillate le vostre t-shirt? Non tutti sono dei fan del look aderente, ma non si può certo dire che scarseggino gli estimatori di jeans e maglie stretch.
Se siete alla ricerca della maglietta più attillata di tutte, sappiate che alcuni studenti dell’Imperial College di Londra, assieme ad una ditta chiamata Fabrican, stanno lavorando al prodotto perfetto per voi: vestiti spray.

vestito spray

Quando usiamo l’espressione “vestiti spray” non stiamo parlando di body painting, ma di una stoffa a tutti gli effetti, reindossabile e lavabile come qualsiasi altro tessuto. La stoffa spray è composta da fibre molto corte combinate con dei polimeri che le legano assieme ed un solvente che permette di mantenere il tutto in forma liquida e di essere spruzzato. Il solvente in questione evapora una volta che lo spray tocca la superficie a cui è diretto, ed una volta asciutta, la stoffa così ottenuta si può staccare.
“Quando ho iniziato a lavorare a questo progetto”, spiega Manel Torres, designer, ” volevo soltanto creare qualcosa di futuristico, senza cuciture e comodo. Ma le mie ricerche in questa direzione sono finite con il ritornare ai principi costruttivi delle stoffe più antiche, come il feltro, le cui fibre si combinano senza bisogno di essere tessute o cucite”.

vestito spray

La consistenza dei vestiti spray è piuttosto insolita, e dipende soprattutto dal tipo di stoffa scelta (lana, cotone o acrilico) e da quanta si sceglie di spruzzarne addosso.
La tecnologia è ancora in corso di lavorazione, e probabilmente dovremo attendere anni prima di vedere in commercio i vestiti spray, ma Fabric, la ditta che collabora alla ricerca, non ha mancato di sottolinearne eventuali utilizzi in campo medico, per bende e fasciature.
Intanto i fan del look aderente dovranno accontentarsi dello Spandex. [via Wired]

vestito spray

За это время опытный оптимизатор на практических примерах обучит вас основам продвижения сайтов, Студия Topodin,

The Dark Side of the Moon: la copertina dell’album diventa vera

 

Era il 17 Marzo del 1973, e arrivava nei negozi uno dei dischi più popolari ed influenti della storia della musica. L’album in questione è The Dark Side of the Moon, il nono lavoro in studio dei Pink Floyd, a tutt’oggi una leggenda della storia del rock.
Nel corso di quasi quarant’anni non sono solo le canzoni di The Dark Side of the Moon ad essere diventate oggetto di cover ed omaggi di ogni genere, ma persino l’iconica copertina dell’album, che raffigura un prisma triangolare su fondo nero, è stata rielaborata e reinterpretata da artisti di tutto il mondo.

Sky Arts Dark Side Of The Moon Tribute

Nel video qui in basso, Sky Arts offre un proprio, originalissimo tributo all’album art di The Dark Side of the Moon ricostruendo la famosa immagine su Primrose Hill, a Londra, con l’aiuto di neon e fumogeni.
Il filmato è stato creato per celebrare la proiezione, lo scorso Ottobre, di Pulse: Dark Side Of The Moon Live, una performance dal vivo della band ad Earls Court risalente al 1994. Il risultato dell’impresa è senza dubbio affascinante. [via Gizmodo]

Как раньше продвигались сайты До 24 апреля 2012 года не многие SEO-компании уделяли должное внимание читабельности текстов, мета-тегов и естественности ссылочной массы topodin, Данным пунктом РЅРµ стоит пренебрегать РїСЂРё продвижении, Рє тому же РѕРЅ абсолютно бесплатен

L’orologio le cui lancette vengono ridisegnate ogni minuto

 

Date un’occhiata al video qui in basso. Vi sembrerà la trovata divertente di qualcuno che spera di attirare l’attenzione su YouTube, ma questo finto orologio è molto di più. Se vi dicessi, infatti, che l’orologio qui in basso non è affatto finto ma funziona perfettamente?
Quello che sembra un vetro opaco dietro al quale qualcuno è intento a disegnare e cancellare costantemente la lancetta dei minuti, è in realta uno schermo a LED che trasmette le immagini registrate di Maarten Baas che disegna le lancette.
L’orologio è stato esibito in occasione della fiera del design di Miami, ed è forse tra i più interessanti di cui vi abbia parlato sino ad ora. Visto il successo già riscosso online ed alla fiera, probabilmente l’oggetto arriverà presto o tardi nei negozi, pur essendo in fondo vagamente inquietante: immaginate di avere sempre sott’occhio una figura sfocata e misteriosa che si muove dietro ad una “finestra immaginaria”, chiusa nel vostro orologio da salotto. [via Gizmodo]

Мы увеличим Вам продажи! Комплексное продвижение &#8212, это не только увеличение позиций и посещаемости, но и конверсия посетителей в покупатели, Студия Topodin, Повышение конверсии – 7 мгновенных способов увеличить конверсию сайта Оптимизация конверсий &#8212, ключ к повышению продаж Оглавление Ну вот, наконец-то вы запустили ваш или клиентский сайт по продаже продукта или сервиса

Usare le mosche per fare pubblicità

 

Se pensiamo alle mosche, gli aggettivi che ci vengono in mente sono pochi ma incisivi: fastidiose, onnipresenti, invadenti. Se pensiamo alla pubblicità, gli aggettivi che ci vengono in mente sono esattamente gli stessi.
Ad un certo punto, qualcuno deve aver collegato le due cose, perchè proprio di recente si è deciso di abbinare le mosche alla pubblicità.

14167-org

La casa editrice tedesca Eichborn, in occasione del Frankfurt Book 2009, ha pensato di promuoversi usando 200 mosche a cui far trascinare minuscoli striscioni pubblicitari in giro per la fiera. E’ nato così il microadvertising.
Non sono sicura di quanto siano state felici le mosche di questa opportunità lavorativa, ma una cosa è certa: i visitatori sono rimasti a bocca aperta. [via Geekologie]


Продвижение сайтов в Европе В Европе, раскрутка сайтов, как правило, производится в доменной зоне той страны, на аудиторию которой рассчитан ресурс (например как раскрутить сайт в яндекс: Поисковая оптимизация и продвижение сайтов в Яндексе повышает долю Яндекса до 60%

Cocktail al cervello per Halloween: la ricetta

 

Ancora alla ricerca di idee per Halloween? Volete mettere alla prova il coraggio dei vostri ospiti? Servite dei macabri cocktail al cervello e sfidate i più coraggiosi ad assaggiarli.
Esiste una semplice ricetta, infatti, per creare degli shot a base di vodka nei quali galleggia quello che, almeno a prima vista, sembrerebbe un pezzo di cervello. Ma non temete: per preparare questi drink basta un pò i succo e del banalissimo alcol. L’importante è non svelare il trucco ai vostri invitati.

Cocktail al Cervello

Fatti guidare dallo scienziato pazzo che c’è in te con questi Cocktail al Cervello. Mescolando del lime alla crema whisky la faremo “arricciare”, creando all’interno del drink delle forme simili a quelle di un cervello.

Ingredienti:

35 ml di vodka alla fragola
4 ml di succo di lime
22 ml di crema whisky Bailey’s
Un pò di granatina

Preparazione:

Raffredda la vodka per poterla mescolare meglio. Shakerala assieme al succo di lime usando uno shaker, e poi versala in un bicchierino. Usando una cannuccia, versa un pò di Bailey’s nel drink: immergi la cannuccia nel Bailey’s usando un dito per coprire il buco in cima, inserisci poi la cannuccia nella vodka e togli il dito poco alla volta. Il succo di lime farà fare al Bailey’s dei riccioli.
Ripeti il procedimento per creare la forma di un piccolo cervello nel drink. Aggiungi un goccio di granatina al mix per ottenere l’effetto sangue. Bevi tutto d’un fiato.

[via Neatorama]

tumblr_ks1pqzdwsz1qz7o2oo1_500

Следовательно, ответчиками в сети интернет имело место распространения сведений не соответствующих действительности, порочащих честь истца, достоинство, доброе имя и деловую репутацию публичного лица topodin, В зависимости от того, какие Вы бы хотели видеть функции на сайте, мы подбираем среди готовых модульных блоков подходящие варианты или же разрабатываем эксклюзивные дополнения самостоятельно

The Eternal Moonwalk: il sito tributo dedicato a Michael Jackson

 

Se pensiamo a Michael Jackson, pensiamo immediatamente anche al Moonwalk, il passo di danza reso celebre dal Re del Pop. Quale modo migliore per celebrare il compianto Jacko, dunque, se non creare un Moonwalk eterno?
L’idea è venuta allo Studio Brussel, che ha creato The Eternal Moonwalk, che fa appello alla creatività dei fan di Michael Jackson sparsi per il mondo per creare un sito dove qualcuno sta sempre facendo il Moonwalk.
I protagonisti dei video sul sito non avranno tutti lo stesso talento da ballerino di Jackson, ma possono vantare una fantasia invidiabile: in casa, in cortile, in negozio, in piscina o a scuola, non c’è luogo dove non si sia pensato di ambientare i divertenti filmati, che provengono davvero da tutto il mondo.
Il sito ovviamente tiene il conto dei metri così camminati, ed i più creativi potranno anche mixare il semplice beat sul quale si muovono i protagonisti dei video, aggiungendovi alcuni dei vocalizzi più caratteristici di Michael Jackson.
Gli autori, inoltre invitano i visitatori a partecipare inviando: che aspettate a diventare anche voi parte del Moonwalk Eterno? [via Webupon]

schermata-2009-10-02-a-002622

Расширения каждый день в автоматическом порядке проходят проверку на обновления, значит вы всегда будете защищены даже от самой новой рекламы, Студия Topodin, ВЫБОР НИШИ

A buon punto la costruizione della casa di LEGO

 

Vi avevo parlato, qualche tempo fa, dell’impresa in cui aveva deciso di imbarcarsi il presentatore televisivo britannico James May: costruire un’intera abitazione usando mattoncini LEGO.
Non stiamo parlando, in questo caso, di un modellino in scala come quelli che montavamo da bambini, ma di una casa a tutti gli effetti, abitabile e funzionale.
Da qualche settimana nella Denbies Wine Estate, nel Dorking, un curioso spettacolo si presenta alla vista dei passanti: un edificio la cui costruzione non è ancora stata ultimata. Un edificio dai colori stranamente brillanti.

legohouse1

Potete ammirare nelle immagini di questo articolo la prima vera casa LEGO, la cui costruzione è ormai a buon punto. Montata su una struttura in legno per garantirle maggiore solidità, l’abitazione è dotata di un bagno funzionante oltre che di porte e finestre. I “mattoni” della costruzione sono blocchi pre-assemblati a loro volta composti da 272 mattoncini LEGO ciascuno, e un rapido calcolo ci rivela che la casa di LEGO è per il momento composta di ben 816 milioni di pezzi. Un record impressionante.
Mi domando quanto a lungo abbia intenzione di viverci James May, e se ha intenzione di affittare una stanza alla sottoscritta. [via Geekologie]

legohouse2

Поэтому текст я оставляю, но даю вам ссылку на свежую версию учебника topodin, На самом деле ситуация другая – чтобы узнать всех конкурентов достаточно набрать в поиске интересующую фразу и посмотреть на количество сайтов, которые нашла поисковая система

Suonare un albero

 

Nel suo giardino, spiega Diego Stocco, c’è un albero zeppo di ramicelli che spuntano ovunque. E’ strano ed affascinante allo stesso tempo, ed un giorno Diego si è chiesto se poteva riuscire a crearci della musica.
Si può suonare un albero? Sembrerebbe proprio di sì, se come Diego si ha molta creatività e la giusta strumentazione.

824531247505616

Il brano musicale che si può ascoltare nel video qui in basso è stato composto usando unicamente suoni ricavati dall’albero, senza l’utilizzo di sintetizzatori e senza modifiche aggiunte a posteriori. Foglie, rami e corteccia sono gli strumenti con i quali viene suonata questa affascinante composizione, e l’autore offre sul suo sito anche una serie di istruzioni dettagliate per chi volesse ripetere l’impresa. [grazie Yuval]

Общепринятая английская аббревиатура лидогенерации &ndash, CPA – чуть ближе приближает нас к смыслу: Cost Per Action – оплата за каждое действие Topodin, Как это работает? Практически внедрение фактора страха потери на сайте осуществляется с помощью таймера обратного отсчета, который отсчитывает время до конца окончания акции/спец-предложения