Archivi tag: blog

Awkward Pregnant Photos: quando immortalare la gravidanza diventa un disastro

 

Gli esseri umani sono bravissimi a mettersi in ridicolo, soprattutto quando si tratta di posare per fotografie e immortalare momenti che non si vogliono dimenticare. Basta dare un’occhiata al nostro archivio per trovare decine di esempi, primo tra tutti la raccolta delle foto di famiglia imbarazzanti che saranno costate il licenziamento a più di un fotografo.

Su quella scia, ma addirittura più imbarazzanti, oggi vi proponiamo una selezione delle peggiori foto scattate a famiglie in dolci attesa, così orgogliosa dell’imminente arrivo di un bambino da voler replicare, a modo loro, il celebre e controverso scatto di Demi Moore al settimo mese di gravidanza sulla cover di Vanity Fair nel 1991.

Ed ecco quindi padri orgogliosi che mettono in mostra i loro muscoli, famiglie che si buttano sul bodypainting ed altre che vogliono includere nello scatto le loro passioni più grandi, dal calcio al basket. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti. Buona visione!


Continua la lettura di Awkward Pregnant Photos: quando immortalare la gravidanza diventa un disastro

Arte e pancake

 

Siete pronti ad una nuova compilation di creazioni culinarie artistiche? Vi ho già mostrato come sia possibile creare arte con i tramezzini, col pan di zenzero e persino con la gomma da masticare. Questa volta, la “tavolozza” dell’artista di cui sto per parlarvi include invece farina, latte e uova: Jim è un creativo dei pancake.

hamburger pancake

Le famose frittelle dolci che negli Stati Uniti si consumano a colazione, alle quali molti di noi hanno guardato almeno una volta con invidia, sono diventate la passione di questo papà creativo, la cui missione è creare dei pancake interessanti che la figlia di tre anni possa mangiare ogni mattina.
Jim racconta di aver ereditato la passione per i pancake dalle forme strane da suo padre, che a sua volta creava frittelle-lampadina e frittelle-luna per lui.

torre pancake

Dal Golden Gate Bridge al pancake-hamburger, dalle api alle balene, dai pancake-gioielli al pancake-tris, Jim ha creato decine di frittelle dalle forme davvero insolite e riesce sempre a lasciare a bocca aperta chi segue il suo blog.
Lo confesso: non importa quanto siano strane le forme di questi pancake, nè importa il fatto che raffigurino soprattutto cose poco commestibili… io ho già l’acquolina in bocca. [via Laughing Squid]

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

balena pancake

golden-gate-bridge-pancake

bling pancake

pancake tris

Релевантность и ранжирование — что это такое Но это проблемы интернет-поисковиков, Студия Topodin,

Fatti da parte FAIL Blog, è tempo del Succeed Blog

 

Sono passati ormai due anni dalla nascita del celeberrimo FAIL Blog, il blog che si occupa di raccogliere e celebrare le assurdità, i tentativi falliti, i progetti insensati e gli errori che il web documenta. Insomma, ormai quasi tutti sanno che non c’è niente di peggio he essere bollati online con un EPIC FAIL.

Ma nel 2010 il popolo della rete sembra voler guardare il mondo con maggiore ottimismo e con ritrovata positività, e da qualche settimana a questa parte al FAIL Blog si è affiancato il Succeed Blog, che colleziona invece tutte le meraviglie, le trovate ingegnose, le creazioni artistiche e le innumerevoli genialate che compaiono in rete.

Su Succeed Blog troverete davvero di tutto: dalle invenzioni culinarie mirabolanti come la pizza-taco o la città di gelatina alle t-shirt per gemelli, dallo smalto per le unghie ispirato alle Tartarughe Ninja ai pastelli a cera d’artista.
Per farla breve, ora in rete non si devono solo temere le note di demerito del FAIL Blog, ma chi porta a termine imprese degne del titolo potrà sperare di guadagnarsi invece un bel SUCCEED. [via Neatorama]

Il Coniglietto Pasquale vi ruberà l’anima

 

Esistono delle situazioni in cui anche icone che hanno segnato l’infanzia di milioni di bambini, personaggi popolarissimi come Babbo Natale, ad esempio, ci sembrano avere qualcosa di sbagliato.
Basta un dettaglio fuori posto, un costume un po’ sgangherato o delle decorazioni troppo tetre, e persino il simpatico vecchietto può tramutarsi in un personaggio da incubo e far venire i brividi a grandi e piccini.
Ma non è solo con un costume da Babbo Natale che le cose possono andare terribilmente storte; non va sottovalutato, infatti, il potenziale nascosto del Coniglietto Pasquale.

tumblr_kyob3dctfb1qamucio1_500

Proprio come il blog Sketchy Santas, di cui vi ho parlato lo scorso Dicembre, colleziona immagini di Babbi Natale mal riusciti, Easter Bunnies Will Steal Your Soul (i Coniglietti Pasquali vi ruberranno l’anima) raccoglie foto di mascotte pasquali poco credibili, vagamente inquietanti o semplicemente terrificanti.
Questo personaggio non sarà forse popolare come il buon vecchio Babbo Natale, ma quando si tratta di spaventare i bambini non sembra avere rivali. Pensateci  bene: un coniglio gigante dal muso inespressivo, una maschera dietro alla quale sbirciano occhi umani… non vi vengono i brividi solo a sentirne parlare?
Sfogliate le pagine di Easter Bunnies Will Steal Your Soul: Pasqua non sarà mai più la stessa cosa. [via Neatorama]

tumblr_kyomn9hhgq1qamucio1_400

Com Topodin, Прсторный светлый зал встречает меня подозрительной тишиной! Пока народ просыпается, завтракает, собирается

Lettere a persone morte: un blog

 

Se poteste scrivere una lettera a William Shakespeare, cosa gli chiedereste? Come riuscireste a spiegargli in poche righe cosa ha significato per voi e per l’umanità? Non avete mai desiderato ardentemente di poter comunicare qualcosa ad uno scrittore o ad un musicista ormai morto da tempo? Non è frustrante sapere di non poterli raggiungere?
Forse è per sublimare questa frustrazione che Celine Song ha creato letters to dead people, un blog che l’autrice usa per comunicare direttamente con l’aldilà ed “inviare” qualche riga ad artisti, scrittori e musicisti ormai passati a miglior vita.
Eccovi qui in basso una selezione delle lettere più suggestive di Celine, ma potete trovarne molte altre, tutte altrettanto intense e divertenti, su letters to dead people. [via The Presurfer]

tumblr_kvpao79mzp1qaw7fzo1_500
Caro Jack Kerouack, vorremmo poter sognare liberamente, amare liberamente, ridere liberamente, scrivere liberamente, urlare poesia gli uni agli altri, girovagare per l’America e diventare angeli. Ma ora sarebbe soltanto una posa da alternativi.

tumblr_kvv9hlmxxz1qaw7fzo1_500

Caro Vincent Van Gogh, almeno ti sei tenuto gli occhi.

tumblr_kw6eoptdan1qaw7fzo1_500

Caro Albert Einstein, allego una spazzola.

tumblr_kw9yja9jos1qaw7fzo1_500

Caro Freddie Mercury, a volte mi chiedo se il canto sia stato inventato apposta per te.

tumblr_kwsmqniwnc1qaw7fzo1_500

Caro Sigumnd Freud, TUA MAMMA.

tumblr_kx2062bm9o1qaw7fzo1_500

Caro Napoleone Bonaparte, non sei troppo piccolo per volere il mondo intero?

Если вы принадлежите к славному племени трудоголиков, которые допоздна засиживаются на работе или дома перед монитором, которые работают в выходные и праздники, то эта статья для вас Topodin, Буквально каждая мелочь совершенна: актёры, музыка, сценарий и всё-всё-всё

Cos’è che guidi? Il blog delle automobili assurde

 

Pensate di averle viste davvero tutte quando si parla di automobili truccate? Credetemi, vi sbagliate di grosso, e vi basterà dare un’occhiata a You Drive What? per darmi ragione.

funny_car_174

You Drive What?, in italiano Cos’è che guidi?, è un blog che raccoglie le immagini dei veicoli più improbabili che circolano sulle strade di tutto il mondo. Improbabili, inquietanti o semplicemente ridicole, queste auto non le dimenticherete facilmente.

funny_car_168-1

Si va da verniciature “creative” a messaggi promozionali improbabili, da moto-falciatrici a limousine ispirate alla vecchia fattoria, arrivando persino a furgoncini che fanno le bolle di sapone. Il blog viene aggiornato tanto spesso che viene da chiedersi perchè capiti anche a noi di incontrare per strada dei simili fenomeni da baraccone. Sono sicura che ci rallegrerebbero la giornata. [via Neatorama]

funny_car_161

funny_car_165

, Создание интернет-магазинов и продающих сайтов, © 2010 Виртуальный салон Гадания Летиция Добро пожаловать на официальный сайт Компании &quot,WebStudio Kharkov&quot, -услуг с 2008г

Awkward Stock Photos: stranezze nelle banche d’immagini

 

Una banca d’immagini è un enorme database online dal quale si servono siti web, pubblicitari e case editrici per acquistare immagini royalty free da poter utilizzare nei loro prodotti editoriali. Vi faccio un esempio: quando sul sito della vostra compagnia telefonica notate la foto di una bella signorina sorridente che indossa un headset accanto al numero dell’assistenza tecnica, probabilmente quell’immagine non raffigura la persona con cui vi troverete a parlare ma proviene da una banca di immagini, ed esiste a puro scopo illustrativo. Stesso ruolo hanno molte fotografie dal significato un pò vago che ci capita di osservare sfogliando le riviste di salute e benessere.

istockphoto_867237-bath-time-in-a-bucket

Sono piuttosto numerosi i siti che permettono di acquistare immagini di questo tipo, e molti di voi riconosceranno già la tipologia di foto di cui sto parlando: di solito ci imbattiamo spesso nelle cosiddette “stock photo” e le riconosciamo perchè sono imbrattate dal caratteristico watermark del sito che le mette in vendita, pensato per impedirne utilizzi impropri.

istockphoto_5514514-colorful-condoms-hanging-on-clothesline

Ovviamente su questi siti conta più la quantità della qualità, e non sempre ci si imbatte in fotografie davvero pubblicabili. Esiste poi una picola selezione di immagini che, oltre ad essere poco appetibili per qualsiasi editore, sono anche piuttosto inspiegabili. Date un’occhiata alle foto che accompagnano questo articolo e chiedetevi se paghereste mai per utilizzare una di queste immagini. Cosa passava per la testa a chi le ha scattate?
Awkward Stock Photos è un blog nato da poco e “specializzato” nelle stock photo improbabili ed imbarazzanti. Ahimé, l’unica pecca della raccolta in questione è che non viene riferito se qualcuno ha mai effettiamente comprato queste assurdità fotografiche. [via Boing Boing]

92255692

Филип Дормер Стенхоп, граф Честерфилд Для решения этой задачи эйчары выработали несколько подходов, наиболее глобальный — формирование положительного имиджа компании как работодателя topodin, На наш взгляд такое заявление несколько преувеличено

Voglio uscire per televisione!

 

La mia richiesta che vi vorrei proporre e fare solo un provino d’attore perchè è il mio sogno da piccolo e dalle voci che mi giravano quando facevo le recite ha scuola mi sono particolarmente appasionato da allora, quindi vi chiedo un desiderio.

Sono le parole di un anonimo tarantino il cui desiderio, comune a moltissimi italiani, è di godersi i propri quindici minuti di celebrità sul piccolo schermo. Non c’è da stupirsi: i palinsesti televisivi sono pieni di talk show, reality e quant’altro nei quali personaggi famosi ed illustri sconosciuti dimostrano che farebbero davvero di tutto per comparire in TV; così, dunque, esistono migliaia di italiani che ogni giorno scrivono ad agenzie di casting ed emittenti televisive nella speranza di partecipare alla nuova edizione del Grande Fratello o di salire sul trono di Uomini e Donne. Non tutti questi individui brillano per acume, intuito e capacità grammaticali.
Come lo so? Grazie al meraviglioso e nuovissimo blogVoglio uscire per televisione!“, che raccoglie gli appelli e le richieste più sorprendenti di decine di improbabili aspiranti star.
“Lavorando per una nota agenzia di casting sono stato testimone di una realtà preoccupante”, spiega l’autore del blog: “tutti in Italia vogliono apparire in tv o al cinema, senza avere la benché minima qualità o esperienza. Dall’idraulico alla commessa della Standa, per non parlare dell’alto numero di disoccupati, ognuno vuole entrare nel dorato mondo dello spettacolo. E farlo alla svelta, come se fosse la cosa più naturale del mondo!”
E’ proprio dal database di questa agenzia di casting che provengono le improbabili lettere raccolte nel blog, nelle quali persone di tutte le età e di ogni provenienza sociale esprimono i propri sogni. Voglio uscire per televisione! raccoglie davvero di tutto: c’è chi vuole cantare con Adriano Celentano, chi vuole comparire in TV e chi vuole mandarci proprio figlio o persino propria madre, fino ad arrivare a chi crede che il suo cane possa diventare una star.
Il blog ed i suoi protagonisti vi strapperanno più di una risata, altro che la TV! [grazie Aldo]

monoscopio1

Подобная выдача, с учетом поиска на Картах Google появляется как правило при введении регионально зависимых запросов ранжирование топ сайтов: Комплексные решения по созданию, раскрутке и продвижению сайтов Создание сайта – это эффективный инструмент для повышения имиджа компании и привлечения клиентов