Archivi tag: 3d

Escher in 3D

 

I quadri di M.C. Escher sono in grado di affascinare sia l’osservatore casuale che l’esperto d’arte più navigato: oltre ad esibire una padronanza della tecnica impressionante, l’autore dimostra una capacità di giocare con prospettive, dimensioni e leggi della fisica che ha quasi del sovrannaturale.
Sono certa che in molti, messi di fronte ad uno dei suoi labirintici quadri, hanno provato ad immaginarlo in tre dimensioni per chiarirsi le idee.
Nico Roig è un artista di Barcellona che si dedica alla ricostruzione di panoramiche a 360°, paesaggi navigabili online che contengono in una specie di sfera di cristallo interi piccoli mondi. Ovviamente l’artista non ha potuto resistere alla tentezione di ricostruire in 3D in tutta la sua complessità un’opera di Escher.
Il quadro in questione è il famosissimo Relatività che, cito da Wikipedia, “rappresenta un mondo dove la normale legge della gravità non viene applicate. La struttura architettonica sembrano essere il centro di una comunità idilliaca, in cui molti degli abitanti sono in giro a svolgere attività quotidiane”.
Non c’è niente di quotidiano, però, nel colpo d’occhio che offre questo quadro, e il lavoro di Roig ci aiuta ad approfondire ed esplorare l’affascinante sensazione di familiarità ed estraneità che Escher comunica in quasi tutte le sue opere. [via Boing Boing]


Tribute to Escher in Barcelona

Что нужно учитывать при оптимизации текста? 1 Topodin, Но счастье вебмастеров длилось недолго, и уже зимой 2011 года Google выпустил фильтр ранжирования сайтов &laquo,Панда&raquo,, которая сначала наказывала выдачу западных сайтов, а постепенно добралась и до Рунета

Il prossimo paginone di Play Boy sarà in 3D

 

Da tempo, le vendite di quotidiani e riviste sono in discesa. La colpa è stata ovviamente attribuita ad internet. Perchè spendere qualcosa per ciò che si può ottenere gratuitamente online? Ma non sono solo le ultime notizie di cronaca o i gossip più recenti a far gola a chi un tempo contava sul giornalaio: anche l’erotismo e la pornografia a pagamento sono sempre meno appetibili per gli utenti, ormai abituati a procurarsi tutto in rete e gratuitamente. Sono tempi duri, quindi, anche per Playboy.
E’ per questo che Hugh Hefner, il leggendario fondatore della rivista per adulti più famosa del mondo, ha deciso di cavalcare l’onda della ritrovata popolarità del 3D e di offrire ai suoi lettori una chicca nel numero di Giugno: chi acquisterà Playboy il mese prossimo, infatti, vi troverà allegati degli occhiali per il 3D con immagine anaglifa (per intenderci, gli occhiali con una lente rossa ed una blu).
Quando si è chiesto “Alla gente cosa piacerebbe di più vedere in 3D?” Hugh Hefner si è ovviamente risposto: “una donna nuda“.
Nonostante l’editore abbia confessato di non capire appieno la grande popolarità che sta rivivendo il 3D, Hefner non fa segreto di volerne comunque cavalcare l’onda per risollevare le vendite della rivista.
Protagonista del paginone centrale in tre dimensioni sarà Hope Dworaczyk, la cinquantunesima playmate dell’anno, ma non per questo i lettori affezionati dovranno rinunciare ad un buon numero di immagini in 2D “vecchio stile”.
Hefner ha persino raccontato di aver già pensato ad un paginone in 3D negli anni ’50, quando lanciò la rivista. Ai tempi, però, accludere un paio di occhiali speciali ad ogni copia sarebbe stato troppo costoso, mentre in questo caso ci ha pensato la HBO ad ammortizzare i costi. Il network americano, infatti, ha pensato di promuovere la terza stagione dell’amatissima serie True Blood proprio attraverso Playboy, pagando gli occhiali in questione ma contrassegnandoli con il logo dello show.
E cosa ne pensa la protagonista del paginone? La Dworaczyk si è limitata ad affermare che con gli occhiali 3D nella fotografia tutto sembra “più grande”. Mi sembra che sia abbastanza per convincere i lettori all’acquisto. [via Gizmodo]

playboy 3d

, Студия Topodin, Бизнес «Скобеев и Партнеры» дарят майское SEO seo

YellowBird 3D: il futuro dei video online è in tre dimensioni

 

YellowBird 3D è molto più semplice da provare che da spiegare: premete il tasto PLAY sul video qui in basso, ed una volta partito il filmato scoprirete di potervi muovere a 360° trascinando il cursore in alto, in basso e lateralmente. Sì, avete capito bene: nel video qui in basso ci si può guardare intorno come se fossimo in prima persona al centro della scena ripresa.
La tecnologia è stata lanciata lo scorso Aprile dalla compagnia olandese YellowBird, e la stessa ditta offre ora a chiunque la possibilità di girare filmati a 360° come quello qui in basso usando la loro tecnologia; nel prezzo sono inclusi, ovviamente, anche il player personalizzato ed un hosting per il video.

yellowbird-founders-marc-groothelm-adn-rafael-redczus

Ma come si gira un video a 360°? La videocamera in grado di effettuare riprese di questo tipo ha sei obiettivi differenti, in modo da catturare ogni possibile angolazione dell’evento ripreso, ed i video così filmati vengono salvati in formato non compresso grazie ad una connessione a fibra ottica a 1200 Mbit al secondo. Contemporaneamente un microfono dotato di surround sound registra l’audio. Sarà il software YellowBird, poi a “fondere” i filmati in un unico video interattivo.
Sono sicura che molti di voi, proprio come la sottoscritta, avranno immaginato come potrebbe essere YouTube tra qualche anno se solo si potesse implementare questa tecnologia anche a livello domestico. Ancora una volta la realtà non sembra essere troppo distante dalla fantascienza, non vi pare? [grazie Yuval]

, Студия Topodin, FAQ по SEO: вопросы клиентов e и &laquo,Рейтинга Рунета&raquo, показали, что на рынке поискового продвижения в Рунете работает порядка 250-300 компаний и около 3 000 частных лиц

Videogiochi a 8-bit in 3D

 

Le meravigliose illustrazioni qui in basso si commentano da sole. Create dal brillante artista Metin Seven di Sevens Heaven, le immagini ci proiettano all’interno di un mondo che fino ad ora per noi aveva avuto solo due dimensioni, il mondo a 8-bit dei videogiochi degli anni ’80.

donkey_kong_sevens_heaven_illustration

La specialità di questo artista, come avrete capito, è di spostare di qualche grado la visuale frontale di un vecchio videogioco, proiettandoci nella terza dimensione di un universo piatto e mostrandocene l’atmosfera unica e quasi onirica. Delicate ed affascinanti, le illustrazioni d Metin Seven ci permettono finalmente di osservare sotto una nuova prospettiva (letteralmente) Mario, Sonic e Pac-Man. [via Technabob]


Trovi altre fotografie come questa su Toonest

livecage, Студия Topodin, где подробно и понятно на примере рассказаны принципы поиска, анализа и сортировки ключевых слов

UP: George and AJ

 

Avete già visto UP, il lungometraggio animato della Pixar uscito un un mese fa nelle sale italiane?
Anche se non avete ancora visto questo piccolo capolavoro in 3D, sono certa che avrete familiarità con i diversi trailer del film che vi ho mostrato qui su Noantri, e saprete già che UP racconta la storia di Carl Fredricksen, anziano e solo, che piuttosto che trascorrere il resto della sua vita in una casa di riposo decide di scappare alla volta del Sud America a bordo della sua casa volante.
Quali saranno state le reazioni dei due infermieri della casa di riposo Shady Oaks, di fronte ad una casa volante? La loro storia ci viene spiegata in questo incantevole ed esilarante cortometraggio animato, da poco rilasciato dalla Pixar per promuovere l’uscita del Blu-ray di UP. [grazie Francesco]

Поисковые системы за последние годы сильно усложнили свои алгоритмы ранжирования, ввели множество новых технологий, сложных формул и фильтров, да и вообще, продвижение сайта на первые позиции уже совсем не то, что было раньше&#8230, Вспомним былые времена &#8212, оптимизировал статью под ключевые слова, купил ссылок на sape и вот он, заветный ТОП! Шло время, алгоритмы ПС становились все более и более совершенными и для вывода сайта в ТОП 10 уже приходилось тратить заметно большие усилия: внутренняя перелинковка, упоминания о сайте в различных сервисах, строгий контроль ссылочного и т, Бессылочное продвижение веб-сайта,

Monkey Island: il secondo episodio in 3D

 

Non si tratta di un remake, come quello proposto di recente dalla Lucas Art, ma dell’interessante esperimento di un fan esperto di grafiche 3D, che ha provato a ricostruire in gli scenari del secondo episodio di Monkey Island usando il motore di gioco Crysis. Il risultato? Strabiliante!

schermata-2009-10-01-a-232749

Ma come ha fatto Hannes Appell a trasformare il buon vecchio Monkey Island 2 in un gioco che non ha niente da invidiare a quelli moderni? Usando le concept art inserite come bonus nell’edizione deluxe di Monkey Island, le stesse sulle quali sono stati modellati i fondali originali in pixel art, Hannes ha proiettato in 3D e mappato i dipinti trasformandoli da bidimensionali a tridimensionali. Una volta inseriti i fondali così creati in Maya nel motore di gioco Crysis, ha creato il video qui in basso, che ci permette di muoverci nel mondo di Monkey Island ad alta risoluzione.

schermata-2009-10-01-a-232658

Ulteriori dettagli sulla realizzazione del video sono disponibili sul sito dedicato al progetto, dove è inoltre possibile anche confrontare i fondali originali con i loro corrispettivi in 3D. [via Geekologie]

Преимуществами сервиса для автоматического продвижения сайта ROOKEE можно отнести: низкие цены на ссылки, множество качественных площадок, провести анализ своего сайта, множество стратегий для продвижения, возможность создать свою стратегию topodin, Не надо ждать мгновенного эффекта после момента старта продвижения Вашего проекта

Il sito di Coraline: cuciti i bottoni sugli occhi

 

E’ arrivato da qualche giorno anche nelle sale italiane Coraline e La Porta Magica, il nuovo lungometraggio in stop motion del regista di The Nightmare Before Christmas, tratto da un romanzo di Neil Gaiman.
Il film, che già negli States ha incantato e strabiliato grandi e piccini, verrà proiettato in 3D solo in alcune sale italiane, ma promette comunque ottimi incassi.
Il lungometraggio animato ci racconta le vidende della giovane Coraline, da poco trasferitasi in una tetra casa del Pink Palace, dove fa fatica ad attirare l’attenzione dei suoi impegnati genitori e trascorre le giornate a contare porte e finestre. A stravolgere la routine di Coraline interviene l’Altra Madre, che le promette un mondo di giochi, cibi deliziosi ed avventure incredibili, il tutto però ad un piccolo prezzo: la bambina dovrà farsi cucire i bottoni sugli occhi.

coralinecesca

E’ attorno a questa agghiacciante immagine che ruota la trama del film, e così anche il sito ufficiale, straripante di immagini, video e giochi, permette ai curiosi di provare  cucirsi i bottoni sugli occhi. Basterà avere a disposizione una webcam, oppure una propria foto, e si potrà provare l’ebrezza di trasformarsi in uno degli abitanti dell’Altra Casa. Continua la lettura di Il sito di Coraline: cuciti i bottoni sugli occhi