Quando la Street Art diventa fumetto

 

Non sarebbe estremamente divertente ritrovarsi a vivere in un mondo dalle dinamiche simili a quelle di un fumetto? Ogni nostro movimento sarebbe sottolineato da linee cinetiche, le nostre parole galleggerebbero a mezz’aria in balloon bianchi ed i suoni si trasformerebbero in gigantesche e colorate scritte onomatopeiche.
A portare un pò del fumetto nel mondo reale ci ha pensato D.Billy, fantasioso artista metropolitano che ha di recente iniziato a lavorare su una serie di “site inventions”, come ama definirle, che danno a chi le osserva la curiosa impressione di trovarsi all’interno della vignetta di un fumetto o di una tavola di un libro illustrato.

Usando strumenti di comunicazione colorati come i palloncini gonfiabili, le stelle filanti ed il nastro adesivo, ho iniziato ad inserire rappresentazioni visive di effetti sonori negli spazi pubblici, come una specie di graffiti dimensionali.
Dopo che ho preparato gli scenari e fotografato il risultato, lascio lì le cose che ho aggiunto per attirare l’attenzione dei passanti fintanto che i materiali resistono. Per me, questo processo incoraggia una nuova analisi delle cose che ci circondano e degli oggetti la cui presenza di solito diamo per scontata, offrendo un indizio dell’irreale immaginario che ho inserito negli altri miei lavori.
O, per lo meno, spero che qualcuno consideri queste cose piuttosto divertenti
“. [via Laughing Squid]


Trovi altre fotografie come questa su Toonest

Можно еще долго продолжать список преимуществ такой работы, Студия Topodin,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *