Ommwriter: scrittura e zen

 

Un uomo saggio una volta disse: «Siamo tutti alla mercé della nostra mente da scimmia. Dondolandoci incessantemente da un ramo all’altro.»
Con numerose finestre ed applicazioni che fanno a gara per ottenere la nostra attenzione, abbiamo tristemente adattato le nostre abitudini lavorative al computer, e non viceversa.

Ommwriter è un umile tentativo di ricatturare quello che la tecnologia oggi ci porta via: la nostra capacità di concentrarci.
Ommwriter è un semplice programma di text editing che crede nell’idea di ritrasformare la scrittura in un piacere, riconquistando lo stretto rapporto tra scrittore e carta. Più è intima la relazione e più e scorrevole il flusso dell’ispirazione.

Se sei uno sceneggiatore, un blogger, un giornalista, un copywriter, un poeta o semplicemente qualcuno a cui piace scrivere, bentornato alla concentrazione.

La vostra amata autrice sta provando Ommwriter proprio mentre scrive questo articolo e, devo confessarverlo, si tratta di un’esperienza decisamente piacevole. Ma cos’è Ommwriter?
Una volta aperto, questo editor di testo si espande immediatamente a tutta pagina, impedendoci di accedere rapidamente alle finestre del browser ed ai programmi aperti, e regalandoci invece la visuale di un paesaggio innevato ed il piacere di una musica d’atmosfera.
Di fronte ad una pagina praticamente bianca, e cullati dalle note della musica, è più facile concentrarsi su quanto si sta scrivendo.
Quante volte abbiamo avuto difficoltà a concentrarci a causa di un desktop troppo affollato e di un browser sempre pronto a suggerirci nuove ricerche e pagine da visitare? Se non riuscite a portare a termine un progetto qualsiasi, non vi resta che aprire Ommwriter e dimenticarvi di tutti i programmi che si erano affollati sul vostro schermo.
Per il momento questa applicazione, completamente gratuita ed in versione Beta, è disponibile solo per il Mac; ma sono certa che Herraiz Soto & Co, lo studio che ha ideato Ommwriter, presto ne rilascerà una versione anche per pc.
Nel frattempo la sottoscritta si godrà il suo paesaggio innevato mentre scrive nuovi articoli per i suoi lettori. [via SwissMiss]

topodin, Пожалуй начнем

6 pensieri su “Ommwriter: scrittura e zen”

  1. Un mac è l’unica soluzione per chi si rifiuta di usare quella schifezza indifendibile di Windows ma lavora con il pacchetto Adobe (e soprattutto con Flash) che non gira su Linux. 😛

     
  2. vabò dai… ti perdono perchè tu ne fai l’unico uso per cui è difendibile il mac (grafica SERIA, ecc..) almeno non sei una di quelli che lo prende perchè fa “fiko!” o “prk ci fcc grafika!!” (cioè mettono i brillantini sulle foto fatte allo specchio) -.-”

    io mi tengo il mio bel pingu 😛

     
  3. E credimi, un pò ti invidio… ma il mio lavoro diurno (Noantri è quello notturno) è character designer per giochi in Flash, e mentre per Photoshop esistono alternative abbastanza valide in Linux, Illustrator e Flash sono insostituibili. Sigh!

     
  4. tranquilla, le vie del pinguino sono infinite… un giorno arriveranno davanti casa tua XD

    ps. finalmente mi sono ricordato di registrarmi, ci passo decenni qui ma non mi ricordavo mai 😛

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *