L’oggetto alla tua sinistra è l’unica arma che puoi usare in un’apocalisse zombie

 

Si tratta di un gioco molto semplice: guardate alla vostra sinistra. Il primo oggetto che vi si para davanti è l’unica arma a vostra disposizione in caso vi piombi tra capo e collo un’apocalisse zombie.
Non barate, cosa vi è capitato? Di certo non può esservi andata troppo peggio che alla sottoscritta, che si ritrova con un gomitolo ed un uncinetto. Chissà, magari siete stati fortunati e sulla scrivania di solito tenete un Uzi. Ma più probabilmente immagino che si tratterà di una stampante laser, di un bicchiere, di una penna o al massimo di un telefono cellulare.
Ecco. Provate a visualizzarvi circondati dagli zombie mentre brandite la vostra brava stampante laser. Come immaginate che andrebbe a finire? Rivelateci nei commenti con quale arma vi difendereste contro i non morti, siamo curiosi di sapere quanti dei nostri lettori sopravviverebbero.
Oppure condividete questo articolo su Facebook e scoprite se ai vostri amici è andata meglio che a voi. [via The Daily What]

Oggetto alla tua sinistra

Поисковое продвижение сайтов в топ направлено на то, чтобы сделать ваш интернет проект «видимым» на странице результатов поиска, благодаря чему к вам заходят подходящие посетители Topodin, Наша студия подготовила несколько примеров структуры туристического сайта

49 pensieri su “L’oggetto alla tua sinistra è l’unica arma che puoi usare in un’apocalisse zombie”

  1. diciamo che quando ho letto il post tenevo già nella mano sinistra un orologio sportivo, cassa in acciaio temprato inox e cinturino in carbonio. dunque se si volesse esser fiscali alla sinistra della mia mano già armata c’è un pacchetto di fazzoletti pieno. dunque vedete voi.
    ma nonè che qualcuno di voi ha comprato di recente il nuovo gioco di ammazza-più-zombie-che-puoi-e-non-salvare-la-bambina-con-lo-zombex?

     
  2. Il ditone della manona indicava il mio primo monitor (ho due monitor collegati al pc)… è un 19 pollici penso sia abbastanza utile ed effiace come arma!

     
  3. la mia arma si che è letale…..alla mia sinistra ci sono un bel pò di compiti di topografia..una volta visti gli zombie o scappano a gambe levate o me li risolvono…..una vittoria in entrambi i casi XD

     
  4. Secondo voi gli zombi sono allergici al detergente per i monitor?

    Giovanni mi sa che accadrà la seconda ipotesi: ho fatto le superiori insieme a 2 zombi che andavano molto bene in topografia 🙁

     
  5. deh eh!
    alla mia sinistra ho un telefono cisco ip ed un estintore da 10 kg posato sul suo piedistallo
    posso scegliere? prenderei il telefono ovviamente, mi farei chiamare dal mio capo e metterei il vivavoce… un fiume in piena di parole li spazzerà via

     
  6. smalto, lilla. Di fianco c’è “Lo strano caso del Dr. Jekyll e del Sign.Hyde”…non so quanto possano aiutarli, però potrei farmi amica gli zombie femmina.

     
  7. non sono sicuro che il reggiseno della mia fidanzata serva a qualcosa!
    Ma credo che il fucile da softair che ho alla mia DESTRA mi potesse servire a qualcosa…MANNAGGIA!

     
  8. Libreria Billy dell’Ikea (piena di tutto… tranne libri) Se gli zombie si avvicinano, il risultato sarà simile a quello dei migliori film di Bud Spencer & Terence Hill, dove il cattivo viene travolto/sepolto dall’armadio [per fortuna allora che non ho fissato questo mobile alla parete con l’accessorio di fissaggio incluso] 😉

     
  9. secondo me gli zombie leggendo i nostri commenti capiscono che a meno che non vogliano essere menati in ogni modo con ogni oggetto se la devono dare a gambe XD

     
  10. Mitici! Mi mancate un casino, dove sono i vostri splendidi articoli, leggeri, intelligenti, riflessivi, un pò stupidi ma tanto profondi? Dov’è finito il mio sito preferito, quello che è una fonte per vedere le cose da una diversa prospettiva, per vivere il mondo anche con nuovi approcci, il sito che mi fa sentire veloce come un mercurio sulla superficie del mondo? Non fatevi pregare, tornate a postare..Grazie vi bacio tutti

     
  11. Hei ma che succede??? possibile che il sito che mi risolleva dalle noie e dalle tristezze quotidiane, e che mi fa sorridere quando ho da deprimermi per l’università, sia sparito?? e ora??? tornate vi prego

     
  12. Io ho alla mia sinistra l’arma migliore: un telecomando. Premo un pulsante e cambio canale…evviva gli zombi sono spariti!! Azz c’è Bruno Vespa ora…erano meglio gli zombi…

     
  13. Ciao ragazzi. Scusate per l’assenza e per il silenzio.
    Per il momento Noantri è in pausa, perché purtroppo ho iniziato ad avere davvero poco tempo da dedicargli.
    La pausa è, ci auguriamo, temporanea, ma per il momento non posso darvi una stima precisa. :\
    Vi abbraccio forte e vi ringrazio per il sostegno. Spero di poter tornare operativa presto.

     
  14. ora il mio arsenale per l’invasione zombie si è ingrandito. oltre allo spara patate , la katana e l’m16 ora ho anche un paio di fumoggeni al potassio fatti in casa

     
  15. Salve, ho creato un post simile nel mio Blog, con un opportuno riferimento alla vostra pagina…
    spero non vi dispiaccia… in tal caso rimedierò.

    ps: le mie armi saranno un bicchiere sporco di plastica ed un pacco di mentine…

     
  16. mi sembra davvero una mancanza di serietà lasciare un sito aggiornato regolarmente come questo senza nemmeno una nota di aggiornamento, comunque scelte vostre….

     
  17. ORmai sono passate anche le festività 2010/2011 ma Noantri non dà segno di vita. Prego riforniteci di altre belinate, siamo senza da troppo tempo. Auguri.

     
  18. ma quando cazzo tornate. plainsong? frida? quando tornate.

    Plainsong, eri rimasta la sola ad aggiornare?
    Questo è il problema?
    quando cazzo tornate.

     
  19. Mi dispiace tantissimo non poter continuare a lavorare al blog, ragazzi, ma il lavoro e gli impegni mi lasciano sempre meno tempo. 🙁
    Non me ne vogliate a male.

     
  20. Nessuno ti vuol male PS.
    Siamo dispiaciuti, era un buon blog divertente che ci aiutava a buttare via il tempo senza sentirci troppo in colpa 😉 Ora non abbiamo scuse.
    Speriamo sempre in un ripensamento. Auguri.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *