Le tue ceneri in un 33 giri

 

In più di un’occasione, qui su Noantri, abbiamo affrontato un tema piuttosto delicato: state già organizzando il vostro funerale? Che vogliate essere trasformati in un diamante o seppelliti in una bara ispirata a Star Trek, è importante fare le cose con stile. Perché optare per un funerale come tutti gli altri quando potreste avere qualcosa di unico?
Ad esempio, da pochi mesi a questa parte per gli amanti della musica esiste l’opportunità davvero unica di trasformare le proprie ceneri in un vinile. L’idea è della compagnia discografica And Vinyly, il cui fondatore, Jason Leach, ha pensato bene di unire la propria esperienza di produttore discografico a quella della madre, impiegata nel settore delle pompe funebri.
Ma come funziona la procedura per creare un “LP funerario“? Leach spiega che le ceneri vengono versate su di un pezzo di vinile grezzo, identico a quelli normalmente usati per produrre qualsiasi altro 33 giri, e la piastra che dà forma al disco comprime le ceneri al suo interno.
Nel pacchetto standard, che costa 2000 £ (2430 €), è inclusa una semplice copertina che recita la dicitura RIV (Rest in Vinyl), accompagnata dal nome del defunto e la data di nascita e di morte.
Per 3500 £ (4253 €) in più, inoltre, un pittore professionista dipingerà un ritratto del caro scomparso da usare come cover art; e per altri 500 £ (610 €) l’immagine potrà essere stampata in serie ed utilizzata su più vinili. Per chi lo desiderasse, poi, è possibile chiedere che le proprie ceneri vengano mescolate persino ai colori utilizzati dal pittore.
Con altri 1000 £ (1214 €), inoltre, si potrà fare arrivare “i propri dischi” in alcuni negozi specializzati in vinili. Infine chi lo desideri può anche optare per un intero party funebre al costo di 10000 £, dove un DJ suonerà il disco-urna.
Non resta che scegliere le canzoni giuste. Ogni disco offre una durata massima di 24 minuti, e And Vinyly offre la possibilità di stamparne fino a 30. Mentre alcuni non avranno già dubbi sulla compilation perfetta attraverso la quale essere ricordati per l’eternità, i più indecisi possono acquistare come extra una serie di canzoni composte appositamente per l’occasione dalla casa discografica, il tutto alla modica somma di 500 £ (610 €) a brano. I più minimalisti, invece, possono scegliere di comprimere le proprie ceneri su di un disco vergine, e lasciare che la propria musica dall’oltretomba sia semplicemente la serie di fruscii e rumori di fondo prodotta dai propri resti terreni compressi su vinile. Voi per cosa optereste? [via Wired UK]

funerale su disco

И видно Яндекс посчитал, что и без ссылочного качество выдачи точно не ухудшится, раскрутка сайта спб

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *