Il cubo di Rubik con touchscreen

 

E’ il rompicapo che ha fatto impazzire intere generazioni, da anni è diventato oggetto di culto e ne sono state introdotte sul mercato decine di varianti diverse: il cubo di Rubik gode ormai di una popolarità enorme, che ne ha fatto un classico intramontabile per tutte le età.
Ma perchè il successo di questo rompicapo non si esaurisca, occorre stare al passo con in tempi. Oggi come oggi siamo tutti abituati a muovere oggetti virtuali semplicemente scivolandovi le dita sopra: la tecnologia touchscreen è sempre più diffusa ed apprezzata, ed in un futuro prossimo verrà applicata anche al cubo di Rubik.
E’ così che nasce Rubik’s TouchCube, che integra al familiare sistema di gioco del tradizionale cubo la tecnologia in questione: non occorrerà più girare le sezioni del cubo per allinearne i colori, ma basterà scorrere un dito sui tasselli che intendiamo muovere perchè questi si spostino automaticamente.
“Abbiamo lavorato su Rubik’s TouchCube nel corso degli ultimi tre anni, con squadre di ingegneri di due continenti diversi”, ha dichiarato la ditta che produce il cubo in un comunicato stampa: “siamo davvero entusiasti di mostrarlo al mondo”.
Rubik’s TouchCube funziona grazie a dei sensori presenti su tutte le facce e ad un accelerometro in grado di percepire il movimento e la posizione del cubo; ogni tassello è inoltre illuminato, ed il dispositivo imita perfettamente i movimenti della versione tradizionale.
Una memoria interna consente di salvare la disposizione dei tasselli in qualsiasi momento, spegnere il cubo e riaccenderlo quando si torna a giocare, ed i più nostalgici possono anche scegliere di accompagnare ai movimenti delle dita un effetto sonoro che riproduce il click dei segmenti di un cubo tradizionale mentre vengono ruotati.
Se, inoltre, la nota difficoltà di questo rompicapo dovesse portarvi all’esasperazione, il dispositivo include un programma per la risoluzione automatica, ed un sistema che offre indizi ai giocatori inesperti. Chissà come prenderanno quest’ultima notizia gli appassionati più tradizionalisti. [via Coolest Gadgets]

rubik1.jpg

Той самой аудитории Рунета, которая постоянно растет Студия Topodin, За 3 недели мне интересно, креативно и доступно рассказали, как раскручивать сайты

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *