Abandonware, la memoria storica del videogioco

 

Abandonware è una parola che deriva dalla contrazione tra “abandoned” e “software”, letteralmente significa “software abbandonato” e si riferisce a tutti quei prodotti datati, non più in commercio o non più seguiti e supportati dalla ditta produttrice, per il quali è recentemente rinato un certo interesse.
La tecnologia si evolve a velocità supersonica, prodotti che un anno fa erano considerati all’avanguardia oggi sono probabilmente già usciti di scena. Anche programmi e giochi perfettamente funzionanti non vengono più presi in considerazione da un utenza abituata a masticare rapidamente, ad assimilare ed a passare oltre. Come potrebbero quindi gli abandonware, ormai troppo vecchi per incontrare i gusti “raffinati” ed esigenti di un utente di computer giovane, essere per qualcuno fonte di profitto?

lemmings.png

Il termine si riferisce a qualsiasi programma (quindi sì, tecnicamente anche MS-DOS è incluso nella categoria), ma l’abandonware più interessante, ovviamente, sono i videogiochi degli anni ’80 e ’90, troppo a lungo dimenticati, la cui rozza ed ingenua bellezza le nuove generazioni non conoscono affatto, quelli che vengono ultimamente chiamati col nome suggestivo di retro games. Ed è infatti proprio su questa attività crescente e febbricitante, in cui si “rispolverano” vecchi titoli e li si renderono fruibili online a chiunque, che vogliamo soffermarci.
Pur non essendo tecnicamente legale, perchè il copyright di un prodotto sopravvive 50 anni (70 negli Stati Uniti), i giochi in questione non sono più in vendita da tempo, e distribuendoli gratuitamente non si causa nessuno svantaggio economico alla ditta che li ha un tempo prodotti. D’altro canto anche chi li distribuisce non ne trae alcun profitto.

prince-of-persia.gif

Ovviamente quella di mettere a disposizione del pubblico i vecchi giochi che hanno fatto la storia del videogame è per molti una scelta controversa, ma d’altro canto le software house che hanno prodotto tutto quel “ben di dio” sembrano troppo impegnate a realizzare nuovi e patinati prodotti per il pubblico più giovane, e non si interessano granchè alla questione.
Se siete dei giocatori di vecchia data vi si illumineranno gli occhi di fronte all’immensa quantità di materiale videoludico gratutiamente scaricabile online (e stiamo parlando di download che non sporcano la coscienza!) con il minimo sforzo.
Per farvi alcuni nomi, sappiate che sono considerati abandonware titoli intramontabili come Alone In The Dark 1, Lemmings, The Incredible Machine, Discworld, Descent, Arkanoid, Bubble Bobble, Grand Theft Auto 1, Mortal Kombat, Wolfenstein 3D, Prince Of Persia e Monkey Island.
Se questi nomi sono per voi evocativi, non posso fare a meno di consigliarvi le principali risorse web di abandonware: una solida community si è creata in Italia attorno a Lostgames e ad Abandonware.it sui quali i giochi sono reperibili anche nella nostra lingua; la risorsa straniera probabilmente più vasta è invece Abandonia, seguita da Dosmuseum, Abandoneer, Home of the Underdogs e The Dos Spirit.
Pensate che per utilizzare moltissimi di questi orfani del videogioco vi servirà addirittura un emulatore di Dos: il Dos-box. Per i veri nostalgici questa è forse la nota più commovente di tutte. Non emozionatevi e cominciate pure il vostro viaggio indietro nel tempo.

wolfenstein3d.gif

[tags]abandonware, software, abbandonato, free, download, retro games, videogames, giochi, videogiochi, retrogaming, old, ms-dos, Alone In The Dark 1, Lemmings, The Incredible Machine, Discworld, Descent, Arkanoid, Bubble Bobble, Grand Theft Auto 1, Mortal Kombat, Wolfenstein 3D, Prince Of Persia e Monkey Island[/tags]

Тем не менее, каждая раса приходит упаковку три расовых бонусов, предоставление немедленного удара на специальных навыков, Студия Topodin, Пик активности интернет-магазинов в обработке обращений клиентов в группах ВК (34% ответов) наступает в период с 9 до 12 часов, когда с началом рабочего дня администраторы группы лихорадочно отвечают на вечерние и ночные вопросы

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *